Ennesima brutta figura dell’assessore Wagué

Ennesima brutta figura dell’assessore Wagué

Bori e Arcudi, Ennesima brutta figura dell’assessore Wagué
Rivendica l’aumento di risorse per le attività extracurriculari pari a ventimila euro dimenticando come siano stati i consiglieri dell’opposizione

Ennesima brutta figura dell’assessore Wagué: rivendica l’aumento di risorse per le attività extracurriculari pari a ventimila euro dimenticando come siano stati i consiglieri dell’opposizione (in particolare PD e Socialisti Riformisti) a richiedere che questo fondo fosse implementato, come si evince dai verbali e dai resoconti stampa oltre che dai verbali di commissione, mentre lui e la giunta Romizi in due anni hanno tagliato in maniera dissennata questi finanziamenti alle attività extrascolastiche del 75% che dall’inizio del loro mandato hanno ridotto da 150.000 € a 35.000 €. Si toglie a piene mani dall’istruzione pubblica per poi far passare una piccola mancia come un gesto magnanimo. Un gesto che, compiuto da chi proviene da partiti ed esperienze di centrosinistra, si dimostra ancora più inaccettabile.

scivoloni

Questo è solo l’ultimo di una serie di scivoloni che hanno visto come protagonista l’assessore dal caos mense, ai comportamenti arroganti tenuti durante commissioni e consigli contro chiunque non la pensi come lui. Auspichiamo che, da parte di chi riveste ruoli preminenti nell’amministrazione cittadina, ci sia maggior decoro istituzionale, i cittadini perugini non sono certo degli sciocchi che si lasciano abbindolare e sicuramente si ricorderanno dell’assessore e dei suoi comportamenti.

Wagué

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*