Emanuela Mori (PD), lavori in piazza Matteotti a Perugia potevano cominciare ad agosto

Piazza-Matteotti
Piazza-Matteotti foto big ban umbria

Da circa un mese l’amministrazione comunale ha fatto partire i lavori per la sistemazione di piazza Matteotti inizio via Alessi. Recandomi alcune volte presso gli esercizi commerciali che insistono in quell’area ho raccolto il grido di dolore di chi, dipendenti e proprietari, ogni mattina deve alzare la saracinesca del suo negozio di fronte ad un cantiere che ostruisce la visuale e impedisce quasi completamente l’accesso. Le attività commerciali, soprattutto con prodotti deperibili, come panetteria, macelleria e fiori si sono trovate nella condizione di gettare migliaia di euro di prodotti invenduti a causa della notevole riduzione del flusso di clienti ed addirittura alcuni esercenti minacciano di andarsene dalla zona vista la scarsità di clienti ed incassi. La nuova soluzione proposta dal Comune secondo me è peggiorativa in quanto, pur creando delle passerelle di accesso ai negozi per scavalcare la fossa del cantiere, inibisce l’uso del marciapiede a lato dei cancelli del Mercato Coperto creando una situazione dove “la pezza è peggio del buco”. Forse la Giunta avrebbe fatto meglio a programmare i lavori di ultimazione del rifacimento della piazza, comunque necessari, alla fine del mese di luglio, quando gli uffici si svuotano per le ferie estive e quando una manifestazione di fortissimo richiamo turistico come Umbria Jazz è terminata. In questo modo invece perugini, turisti e amanti del jazz si ritrovano e si ritroveranno ancora per parecchio tempo una piazza invasa da reti metalliche, camion e attrezzi da cantiere e saranno scoraggiati a recarsi presso l’area in questione a detrimento sia delle attività commerciali situate nell’area dei lavori che dei vari locali che insistono in tutto il resto della piazza.

Emanuela Mori
Consigliere Gruppo
Partito Democratico al Comune di Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*