Emanuela Mori, 1329 grazie a chi mi ha dato fiducia

Centro storico perde pezzi, Mori: "Il comune che fa"
Emanuela Mori
Emanuela Mori
Emanuela Mori
“1329 ‘grazie’ a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questa campagna elettorale e che mi hanno accordato fiducia con il loro voto. Un sostegno e una fiducia che hanno portato ad un risultato, per me, straordinario. Sono commossa e carica di responsabilità. Da subito, comincerò a lavorare per sostenere il candidato a sindaco Wladimiro Boccali che fra 15 giorni si confronterà nel ballottaggio. Farò il massimo affinché Boccali possa proseguire nella sua opera di buon governo di centro sinistra a Perugia e progettare un nuovo futuro da offrire alla nostra gente. Se i cittadini vorranno riconfermare la fiducia a Boccali, e quindi alla sua squadra, mi metterò all’opera per onorare gli impegni presi con i numerosi cittadini che ho incontrato e che hanno manifestato esigenze e necessità, che hanno esposto le loro critiche per le cose che non vanno e che vanno migliorate o cambiate.

Lavorerò per contribuire a migliorare la qualità della vita in questa nostra straordinaria Perugia che ha tanto da offrire. Lavorerò su vari fronti, tra questi sicurezza, lavoro e questione femminile, senza dimenticare la sorte della Perugina che vorrei sia simbolo di una forte ripresa. Lavorerò per affermare anche nel nostro territorio quel processo di rinnovamento e quel cambiamento auspicato e voluto da Matteo Renzi e dalla gente. Un successo, questo, che vorrei dedicare ai giovani carichi di speranza nel futuro e che non vanno delusi e che vorrei condividere con mio figlio Marco Flavio, con i miei genitori e con tutti coloro, tanti giovani, che mi hanno dato coraggio e sostenuto in questa campagna elettorale.

Emanuela Mori, eletta in Consiglio Comunale di Perugia con 1329 voti, vuole ringraziare tutti coloro che le hanno accordato fiducia ed esprime, all’indomani del risultato uscito dalle urne, il proposito concreto di mettersi al lavoro, con tanta voglia di fare.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*