Elezioni a Montefranco, Rachele Taccalozzi si presenta

Montefranco-1Un record già lo ha conquistato: è la prima donna candidata sindaco nel Comune di Montefranco, ma lo è anche per la bassa Valnerina. Rachele Taccalozzi, un’esperienza in consiglio comunale come consigliere di maggioranza, un impegno nel mondo del volontariato e del consiglio pastorale, scende in campo con la lista civica Montefranco Domani. “Sono onorata, emozionata e felice per questa esperienza – dice la Taccalozzi – ma sento anche forte il peso della responsabilità. Una responsabilità che è anche di genere perché è la prima volta di una candidata nella Valnerina ternana”.

La sfida elettorale a Montefranco è particolarmente sentita perché l’amministrazione comunale in carica è uscita da un periodo caldo: il sindaco Alessandro Sinibaldi si è dimesso dopo che si è sciolta la sua maggioranza. “Sono stata una dei firmatari della mozione di sfiducia al sindaco – dice la Taccalozzi – E’ stata una frattura importante e determinante per il futuro del nostro territorio. E’ stata una decisione sofferta, frutto di un grande senso di responsabilità. La sfiducia ha rappresentato la rottura di un modo di amministrare che non abbiamo più condiviso e nello stesso tempo ha voluto essere un segnale forte per chiunque amministrerà: l’impegno per un territorio, infatti – dice Rachele Taccalozzi – non si esaurisce con la fine della campagna elettorale. Ciò che è successo in seno al Comune è un fatto traumatico e negativo ma deve fare storia per chi amministrerà in futuro, chiunque esso sia”.

Quanto al programma elettorale, Rachele Taccalozzi propone maggiore trasparenza e vicinanza dell’amministrazione ai cittadini, un palazzo comunale aperto, l’abbattimento di certe spese “diventate insostenibili”, una maggiore fruibilità del paese “dove – spiega – attualmente ci sono parchi pubblici trascurati e difficilmente accessibili”. “Lavoreremo – conclude Rachele Taccalozzi – per un paese più vivibile e fruibile per i bambini e gli anziani”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*