Elezione, La Lista civica più giovane d’Italia e a San Lenanzo

DOMENICO_ZACCARIASAN VENANZO – In vista delle Elezioni Amministrative del 25 maggio l’Umbria detiene già un primato: quello della Lista Civica più giovane d’Italia. Si chiama “San Venanzo Viva” e fra meno di un mese tenterà di conquistare la guida del Comune in provincia di Terni. L’età media dei dieci candidati si attesta sui 30 anni esatti; se non si considerano i due candidati più esperti, scende addirittura a 25,4; di questi, cinque sono uomini e cinque donne, tra le quali Camilla Boniek, figlia del grande calciatore Zibì. “Non pensiamo che il solo fattore anagrafico possa costituire un elemento di merito”, spiega il candidato sindaco Riccardo Nucci, 26 anni, una Laurea in Scienze Politiche alla Sapienza, una in Relazioni Internazionali alla Luiss e un’esperienza politica maturata negli ultimi 12 tra Lazio e Umbria, nelle file del centrodestra e all’interno di associazioni attive sul territorio.

“Le persone che corrono con la nostra lista non sono solo giovani, ma sono soprattutto preparate e sapranno affrontare con competenza le deleghe che gli verranno assegnate”. La scelta del nome, d’altronde, non è affatto casuale: “Abbiamo chiamato la nostra lista ‘San Venanzo Viva’ perché vogliamo far rinascere un territorio che ha enormi potenzialità; un meraviglioso tratto di Umbria che custodisce reperti archeologici di grande valore lasciati in uno stato di totale abbandono e frazioni meravigliose sconosciute al di fuori dei confini regionali. San Venanzo – conclude Nucci, la cui famiglia è legata al territorio di San Venanzo fin dall’inizio del 1700 – ha i numeri per diventare un forte polo di attrazione per i turisti di tutto il mondo, eppure le amministrazioni che si sono succedute in questi anni si sono dimostrate totalmente impreparate nel cogliere questa opportunità”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*