DURA LETTERA DEL PD CASTIGLIONESE: «GLI ELETTI DEL PD NON POSSONO SOSTENERE INIZIATIVE DI PROGETTO DEMOCRATICO»

pd(umbriajournal.com by AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – La direzione comunale del Partito Democratico di Castiglione del Lago ha inviato nei giorni scorsi una dura lettera ai segretari provinciali e regionali, alla governatrice Catiuscia Marini, al presidente della Provincia Marco Vinicio Guasticchi, ai membri delle giunte provinciali e regionali, ai membri dei consigli provinciali e regionali e a tutti i parlamentari umbri del PD. Nella lettera si invita con fermezza a non partecipare e presenziare alle iniziative politiche promosse dalla coalizione Progetto Democratico-PSI: qualsiasi appoggio diretto o indiretto non sarà più tollerato, con sicure conseguenze a comportamenti non in linea con la posizione ufficialmente espressa dal partito.

Ecco la lettera integrale firmata dal segretario comunale Mario Felicioni. «Cari amici, a Castiglione del Lago nel 2009, prima delle elezioni comunali, si registrò una frattura nel Partito Democratico con la formazione di una coalizione denominata Progetto Democratico, formata da dissidenti del PD, PSI, Rifondazione Comunista. La suddetta lista espresse in Consiglio comunale una delegazione minoritaria ma molto incisiva e ha rappresentato, di fatto, la minoranza che si è contrapposta al sindaco Sergio Batino. Per le prossime elezioni amministrative del 25 maggio Rifondazione Comunista ha ricostituito l’alleanza con il PD, SEL e IDV, mentre il PSI e Progetto Democratico intendono mantenere una loro autonomia. La nostra coalizione ha richiesto e ottenuto un incontro: in due sedute abbiamo riscontrato una rigidità degli interlocutori sul procedimento delle primarie avviato per la scelta del candidato sindaco. A conclusione del primo incontro abbiamo offerto di lavorare per concordare linee programmatiche unitarie e la possibilità per la coalizione Progetto Democratico-PSI di partecipare alle primarie con un proprio candidato e, infine, di sostenere il candidato vincente con una propria lista. Nel secondo ed ultimo incontro si è preso atto della loro indisponibilità. Nell’ambito dell’area di centrosinistra si presume, pertanto, che alle prossime elezioni comunali castiglionesi si presenteranno due coalizioni: la nostra (PD-SEL-RC-IDV) sosterrà il candidato sindaco in carica Sergio Batino che è risultato vincente alle primarie del 2 marzo; l’altra (PSI-Progetto Democratico) sosterrà un proprio candidato ancora non ufficializzato. Negli anni addietro in più occasioni rappresentanti del nostro partito hanno partecipato ad iniziative politiche promosse dall’associazione politico-culturale, così si definisce, Progetto Democratico. Credo comprendiate che i nostri iscritti non hanno certo gradito queste presenze, anche per la giustificazione spesso data: “Ritenevamo fosse un’iniziativa promossa dal nostro partito”. Sappiamo che la frattura del 2009 maturò con pareri diversi nell’ambito del partito a livello regionale, per questo non abbiamo osteggiato pubblicamente la presenza di leader politici del PD, come relatori, alle iniziative della suddetta associazione, anche nella speranza di poter ricucire, con il tempo, questa innaturale frattura. Con la presente vi invitiamo pertanto ad astenervi dal partecipare e presenziare alle iniziative politiche promosse dalla coalizione Progetto Democratico-PSI. Ci preme infine precisare che se non si terrà conto della nostra posizione ci vedremo costretti a prendere pubblicamente le distanze nelle forme e nei modi che riterremo più opportune ed efficaci. Certi che comprenderete le motivazioni politiche della nostra istanza, cogliamo l’occasione per porgere a tutti voi i nostri più cordiali saluti».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*