Delitto via della Pallotta, Prisco: «Istituzioni facciano la propria parte»

Delitto via della Pallotta, Prisco: «Istituzioni facciano la propria parte»
Emanuele Prisco

Delitto via della Pallotta, Prisco: «Istituzioni facciano la propria parte»
dall’Assessore Prisco (Comune di Perugia) Ieri si sono svolti i funerali del signor Loredano Maranini, una persona perbene, vittima di uno scippo violento, nel suo quartiere e nella sua città. Abbiamo ritenuto corretto serbare un giusto silenzio nel rispetto del dolore della famiglia.

L’amministrazione e la città tutta si sono strette con sincero affetto intorno alla famiglia colpita da questo terribile lutto. Resta la sofferenza, la profonda amarezza, la rabbia ed una comprensibile frustrazione per quanto accaduto. Nonostante ciò non dobbiamo abbassare la guardia, ma al contrario dobbiamo trovare ancora più forza per continuare con impegno affinché episodi come questo non si possano ripetere.

Confido nella giustizia affinché il colpevole sia al più presto condannato. Non si sa se il cittadino straniero fermato sia o meno il colpevole (lo stabilirà la magistratura competente). Colpevole o no, mi chiedo se una persona che sembrerebbe essere irregolare, condannata per spacio di droga e spacciatore a tutt’oggi possa girare liberamente per la nostra città?

Credo che serva un’assunzione di responsabilità da parte di tutte le istituzioni, ognuno per la sua parte di competenza per un colpo di reni comune, nonché norme e strumenti che consentano di tracciare in modo netto il confine con le persone che non sono gradite in questa città”.

Delitto via della Pallotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*