Defr, Eros Brega, ogni sforzo per terminare riforme previste

I dati di Eurostat resi noti in questi giorni non fotografano una situazione positiva per l'Umbria

Bilancio approvato, Brega, dibattito imbarazzante
eros brega

Defr, Eros Brega, ogni sforzo per terminare riforme previste

EROS BREGA (Partito democratico): “FARE OGNI SFORZO PER PORTARE A TERMINE LE RIFORME PREVISTE – Il documento illustrato con molta chiarezza dal presidente della Commissione, Smacchi, è fondamentale per l’attività amministrativa. I dati di Eurostat resi noti in questi giorni non fotografano una situazione positiva per l’Umbria. Si evidenzia una chiara difficoltà nella ripartenza verso uno sviluppo solido. Siamo in un momento di oggettive difficoltà che richiede grande concretezza negli interventi. Ritengo una iniziativa importante la riforma prevista per le AGENZIE, ma su cui bisogna prestare grandissima attenzione perché ce ne sono alcune profondamente diverse dalle altre. Alcune sono legate all’Assemblea legislativa, altre all’Esecutivo.

Auspico un ruolo maggiore da parte di questa Assemblea e una maggiore partecipazione degli Enti territoriali. Sviluppumbria ha avuto e avrà un ruolo fondamentale per l’economia regionale, per questo non possono esserci ‘persone sole al comando’, serve maggiore coinvolgimento anche delle Commissioni consiliari competenti per materia. Una intelligente riorganizzazione rappresenta un grande segnale di innovazione.

Parlando di AMBIENTE non posso non sottolineare la qualità dell’aria di Terni che merita un’attenzione particolare. Quando si parla di salute va messo in campo ogni sforzo necessario. Bisogna aumentare il monitoraggio cercando un maggiore equilibrio tra sviluppo e tutela della salute. Per quanto attiene ai RIFIUTI alla raccolta differenziata, in alcuni territori manca la cultura. Il tema dei rifiuti ci deve vedere coinvolti, tutti, in modo più responsabile rispetto ad oggi. Per i TRASPORTI, sarà fondamentale investire sulle tratte (ferro) Perugia-Firenze e Terni-Roma perché passa da qui il vero sviluppo dell’Umbria.

Nulla contro la ‘3 Valli’, ma la priorità dovrebbe prevedere la realizzazione del progetto della Camera di Commercio di Terni relativo alla galleria di collegamento tra Terni e Spoleto.

In ambito SOCIALE bisogna investire sulle famiglie perché rappresentano un importante volano per l’economia regionale. Partire cioè da una maggiore assistenza sociale mettendo sempre più al centro la famiglia e la persona e meno il profitto. Serve maggiore sussidiarietà. Nel SISTEMA SANITARIO vanno ringraziati tutti coloro che hanno governato il settore, ma bisogna guardare avanti. Importante mettere a rete gli ospedali e garantire al meglio i servizi e la buona sanità che siamo riusciti a garantire fino ad oggi. Dopo la sottoscrizione nello scorso aprile 2015 della convenzione tra Regione e Università, bisogna applicare concretamente i protocolli. Noi, tutti, saremo chiamati a dare il massimo. La maggioranza deve fare ogni sforzo per portare a termine le riforme previste”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*