Cristina Rosetti (M5S): “Buche, digitalizzazione e parchi giochi inclusivi, Consiglio Perugia approva proposte 5 stelle”

Cristina Rosetti M5S, Comune Perugia non riscuote, un milione andato in fumo
Cristina Rosetti

E’ stato approvato con 15 voti favorevoli, 5 astenuti e 7 presenti non votanti l’odg del Movimento 5 Stelle relativo alla corretta applicazione del Regolamento Comunale per gli scavi del sottosuolo pubblico (adottato con Delibera Consiglio Comunale n.188/2011). Le tante buche che ci sono a Perugia non sono solamente responsabilità di una mancata manutenzione delle strade, ma anche di un non corretto ripristino delle strade da parte delle tante società che fanno scavi del sottosuolo per manutenere i sotto-servizi e che non ripristinano correttamente il manto stradale, magari proprio grazie alle errate direttive dell’Amministrazione. Per motivi, spesso elettorali, invece di far ripristinare il manto stradale, dove è stato fatto lo scavo, si fanno rifare altre strade ed ecco che la città diviene un’autentica groviera. Uno dei tanti usi privati della cosa pubblica che deve decisamente finire!
All’unanimità è stato poi approvato il nostro ODG sulla realizzazione di parchi giochi inclusivi. Il diritto al gioco dei bambini sancito dalle convenzioni internazionali deve trovare una concreta applicazione anche per i bambini disabili. Il gioco è un fondamentale ed insostituibile momento di integrazione e crescita che va garantito a tutti. Pertanto, ora il Consiglio impegna la Giunta a rendere accessibili e inclusivi i parchi già presenti nel territorio comunale, iniziando ad installare dei giochi accessibili a tutti e a definire regole perché i nuovi parchi che verranno realizzati nel territorio comunale tengano in considerazione l’accessibilità ai parchi anche da parte di bambini che presentano disabilità. Un parco giochi inclusivo è un luogo in cui i bambini con abilità e capacità diverse possono giocare insieme, interagire tra loro e utilizzare insieme i giochi installati nel parco, diminuendo di fatto le distanze che possono venirsi a creare di fronte alla diversità; in più rappresenta, per i genitori di bambini disabili, un luogo sicuro in cui far divertire i propri figli insieme agli altri bambini.

Ed infine è stato approvato il nostro ODG che impone alla Giunta di procedere spedita verso una vera digitalizzazione della pubblica amministrazione e dei procedimenti amministrativi, con divieto di far uso della carta laddove non si renda assolutamente necessario. Purtroppo, il nostro comune su questa materia è assolutamente indietro, anche nella formazione del personale, oltre che nella semplificazione dei procedimenti amministrativi, che rappresenta una precondizione per la loro digitalizzazione; essenziale anche per eliminare quella spesa improduttiva, in cui rientra anche l’inefficienza nell’uso delle risorse umane. Si pensi solamente che ad oggi la richiesta di ferie e talune comunicazioni tra uffici non si effettuano via email, ma transitano tramite la posta interna, oltre ai cedolini/buste paga dei dipendenti che vengono spediti a domicilio, con posta ordinaria, quando sarebbero accessibili per i più tramite posta elettronica o la intranet del Comune.
Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*