Crisi Regione, Liberati M5s attacca Marini: «Vada davvero e non torni»

Marini ha abbandonato l’aula quando parla Liberati

Gesenu, Liberati M5s “Regione a trasparenza zero, necessario consiglio straordinario”

Crisi Regione, Liberati M5s attacca Marini: «Vada davvero e non torni»

Andrea Liberati, il capogruppo Cinquestelle in Regione(M5S), cita le dichiarazioni di Barberini, rileggendo alcune delle frasi pronunciate in conferenza stampa sullo sgarbo messo in atto con le nomine. «Parlo – ha ricordato Liberati – di lotta tra bande, arroganza, percorso prestabilito per le nomine in sanità e sgarbo ai cittadini».

“Questa mattina c’erano i precari del terremoto – spiega Liberati – ma tutti gli altri lavoratori che non sono stati stabilizzati. Così la maggioranza rinnova i problemi.

La presidente ha parlato di questione morale, che c’è nel momento in cui lei non rispetta gli atti che ha firmato come il Codice etico della buona politica”. Poi lo stesso capogruppo M5S ha attaccato la presidente della giunta, Catiuscia Marini, su temi come le crisi industriali e le problematiche ambientali e occupazionali, più volte richiamato dalla presidente dell’assemblea, Donatella Porzi, ad attenersi al tema in discussione.

Siparietto con la Marini quindi che abbandona l’aula quando parla Liberati. Lui lo sottolinea e lei: “Vado al bagno”. Lui ribatte: “Vada, lei che vola alto verso la Cina e che non è mai stata qui”.

Ribadendo le proprie accuse alla presidente della giunta di “essere in forte conflitto di interessi”, Liberati ha criticato infine “l’occupazione partitocratica delle istituzioni da parte di un’elite organizzata, destinata comunque a naufragare”.

“L’innovazione non si fa con le stesse persone”, ha continuato richiamando al parere delle università che è stato subordinato alla maggiore condivisione”.

Crisi Regione

Il discorso completo della Marini, a breve online

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*