Crisi Regione, Fiorini (Ln), sanità umbra è in crisi

Lo ha detto il capogruppo della Lega Nord in Regione, Emanuele Fiorini, nel dibattito in consiglio sulla crisi di giunta.

Lega Nord, meningite, l’assessore Barberini non dice tutta la verità

Crisi Regione, Fiorini (Ln), sanità umbra è in crisi

Presidente Marini lei ha parlato di correttezza delle scelte nel metodo e nel merito ed in particolare ha sottolineato come proprio i soggetti individuati potranno garantire alla sanità umbra quel rinnovamento dal lei più volte richiamato.

Già questa è una contraddizione in termini; se è necessario cambiare perché la sanità umbra così com’è non funziona e lo dimostrano i ricoveri di pazienti lungo i corridoi degli ospedali, le liste di attesa lunghe mesi e anni, ospedali come quello di Amelia dove all’interno piove ecc. Allora com’è possibile affidare la risoluzione di questi problemi ai soggetti che li hanno creati soltanto spostandoli da destra e sinistra e da nord a sud. Agli umbri non serve il gioco delle tre carte ma un sistema sanitario efficiente.

Le ricordo che come Lega Nord abbiamo presentato una mozione con proposta di modifica della legge regionale, proprio per cambiare questo sistema politicizzato delle nomine dei direttori sanitari, ma da voi bocciato.

Abbiamo presentato una mozione per ridurre i tempi di attesa per gli esami clinici e specialistici e una mozione per introdurre il vaccino del meningococco B in forma gratuita.

Questi sono alcuni dei temi che interessano ai cittadini e non la logica spartitoria e vorace delle poltrone. Presidente Marini, non accettiamo che lei dia lezioni di morale a quest’aula e che si improvvisi statista sulla necessità di assicurare agli umbri una sanità di eccellenza, quando lei è la prima responsabile di questa situazione.

Ha avuto quasi 6 anni per fare tutto ciò che propone oggi. Ci spieghi perché non lo ha fatto. Quello che lei descrive come un libro dei sogni, per i cittadini è un incubo quotidiano. Una sanità migliore sarà possibile solo quando ci sarà vero rinnovamento e si romperà quel sistema di potere che avete creato.

Crisi regione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*