Consiglio regionale, prima riunione, Porzi candidata alla presidenza

Due incarichi internazionali a Presidente Porzi
Donatella Porzi

E’ fissata per giovedì 9 luglio 2015 alle ora 15,30 la prima seduta della X Legislatura del nuovo consiglio regionale. Un’eventuale prosecuzione dei lavori potrebbe avvenire il giorno seguente, venerdì 10, sempre alle ore 15.30.

Gli esponenti del Pd, lunedì pomeriggio, si sono riuniti per affrontare di nuovo il tema del rinnovo dell’ufficio di presidenza. Due candidati: alla presidenza Donatella Porzi e come vice presidnete Marco Vinicio Guasticchi, mentre per quanto riguarda il capogruppo è stato ribadita l’indicazione di Giacomo Leonelli.

All’ordine del giorno della seduta (che potrà essere seguita in diretta su internet all’indirizzo http://goo.gl/NGLwf6 [1]), convocata dal consigliere anziano Silvano Rometti (Socialisti e riformisti), l’elezione del presidente e dell’Ufficio di presidenza. Le modalità di convocazione e svolgimento della prima seduta – informa la nota di palazzo Cesaroni – dell’assemblea sono regolate dagli articoli 44 e 46 dello Statuto regionale.

l presidente è eletto a maggioranza dei quattro quinti dei componenti dell’Assemblea, ma se dopo tre scrutini nessun candidato ottiene la maggioranza richiesta, nella quarta votazione, da tenersi nel giorno successivo, è sufficiente la maggioranza assoluta dei consiglieri. Successivamente all’elezione del presidente si procede a quella dei due vicepresidenti. In questa votazione ciascun consigliere può indicare un solo nominativo. Sono proclamati eletti i due consiglieri che riportano il maggior numero di voti e, a parità, i più giovani di età. L’articolo 46 dello Statuto regionale stabilisce che i componenti dell’Ufficio di Presidenza (presidente e vicepresidenti) “durano in carica trenta mesi e sono rieleggibili.

Qualora il presidente dell’Assemblea cessi dalla carica prima della scadenza, il nuovo presidente eletto dura in carica trenta mesi. Fino alla elezione del nuovo presidente l’Ufficio di Presidenza è presieduto dal vice presidente più anziano di età. Qualora, prima della scadenza, si dimetta un vice presidente, si procede all’elezione dei due vice presidenti. I nuovi eletti durano in carica fino alla naturale scadenza dell’organo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*