CONSIGLIO REGIONALE L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA SI RIUNISCE MARTEDÌ 21 MAGGIO

consiglio-regionale20110222_0242(UJ.com3.0) PERUGIA  – Il presidente Eros Brega, ha convocato il
Consiglio regionale dell’Umbria martedì 21 maggio, alle ore 10. Questi i
punti all’ordine del giorno: “Elezione del garante delle persone sottoposte
a misure restrittive o limitative della libertà personale” – relatore
Oliviero Dottorini (presidente Prima Commissione); “individuazione degli
organismi collegiali considerati indispensabili e di quelli considerati non
indispensabili, operanti a livello tecnico – amministrativo e consultivo
nell’ordinamento della Regione Umbria” – relatore di maggioranza Luca
Barberini (PD), relatore di minoranza Massimo Monni (Pdl); “Agenzia
forestale regionale – programma di attività per l’anno 2013”, relatore
Gianfranco Chiacchieroni (presidente Seconda Commissione); “Relazione del
collegio dei revisori dei conti sull’andamento della gestione finanziaria
della Regione nel terzo trimestre 2012” – relatore Oliviero Dottorini
(presidente Prima Commissione); “Relazione del collegio dei revisori dei
conti sull’andamento della gestione finanziaria della regione nel quarto
trimestre 2012” – relatore Oliviero Dottorini.
PARTE DELLA SEDUTA SARÀ DEDICATA ALLA DISCUSSIONE DELLE SEGUENTI MOZIONI:
“Adozione di interventi da parte della Giunta presso il Governo nazionale
al fine di impedire la chiusura dell’ufficio scolastico regionale dell’Umbria
e l’accorpamento dello stesso con l’ufficio scolastico della regione Marche
(firmatari Smacchi e Barberini-Pd)”; Necessità di revisione delle
disposizioni regionali inerenti la destinazione dei proventi derivanti dagli
oneri di urbanizzazione secondaria (firmatario Stufara-Prc); “Urgente
predisposizione di un nuovo piano regionale per la gestione dei rifiuti, a
seguito delle recenti modificazioni normative nazionali intervenute in
materia di produzione e utilizzazione di combustibili solidi secondari (css),
in sostituzione di combustibili convenzionali, per finalità ambientali ed
economiche e con l’obiettivo di contribuire alla riduzione delle emissioni
inquinanti”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*