Consiglio provinciale approva il Bilancio 2015

Mismetti, “Non è più possibile amministrare in queste condizioni. Necessità di azioni comuni degli amministratori locali”

Consiglio provinciale approva il Bilancio 2015

Consiglio provinciale approva il Bilancio 2015

Con 7 voti favorevoli e due astenuti (dei consiglieri Giampiero Panfili e Floriano Pizzichini), il Consiglio provinciale di Perugia ha approvato, nella sua ultima seduta, il Bilancio 2015 che si è chiuso in sostanziale pareggio. “Da apprezzare il risultato ottenuto, nonostante siamo reduci da un periodo molto difficile, non solo per la Provincia ma per gli enti territoriali in generale – ha commentato il presidente dell’Ente, Nando Mismetti -. Anche il 2016, anno in cui si auspicava un’inversione di tendenza, di fatto non si è verificata. Anzi – ha aggiunto – ci troviamo di fronte a crescenti difficoltà che investono gli enti locali, tanto che è giunto il momento di mettere in campo un’azione forte da parte degli amministratori perché non è più possibile amministrare i territori”.

“Dal 2010 ad oggi – abbiamo dovuto fare i conti con 54 milioni di euro in meno – ha spiegato il dirigente provinciale Alberto Orvietani – e nonostante ciò siamo riusciti ad arrivare fino a questo punto”. L’Ente, nell’esercizio 2015, non ha rispettato il Patto di Stabilità interno, con uno scostamento del saldo finanziario conseguito rispetto al saldo obiettivo di euro 23.815.000. la scelta di Panfili di astenersi dal voto del documento contabile è dettata dal fatto che ancora  sono questioni da risolvere.

“Non crediamo che un voto negativo possa essere utile – ha dichiarato – ma con l’astensione auspichiamo che da qui in avanti ci sia la possibilità di esprimere un voto favorevole, con la convinzione che ciò possa avvenire”. “In questo ultimo anno aggiustamenti di tiro si sono verificati – ha detto il consigliere Filippo Mario Stirati -, ma ancora permangono ombre e qualche spada di Damocle. Tuttavia, siamo fiduciosi ed è apprezzabile il risultato raggiunto”. Commento positivo anche dal consigliere Roberto Bertini, che aveva già espresso il suo apprezzamento durante i lavori della Commissione consiliare permanente Bilancio – Affari generali da lui presieduta, dove era stato discusso il bilancio”.

Consiglio provinciale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*