Consiglio di Stato, Carla Casciari entra in consiglio regionale

Respinto il ricorso di Giuseppe Biancarelli (Umbria più Uguale)

Carla Casciari (Pd) su rinnovo incarico direttore USR dell'Umbria

Consiglio di Stato, Carla Casciari entra in consiglio regionale

Carla Casciari, Pd, entra a far parte dell’Assemblea legislativa dell’Umbria dove prende il posto Giuseppe Biancarelli, Umbria più uguale. Il dodicesimo seggio di maggioranza in consiglio regionale spetta a Carla Casciari. Il Consiglio di Stato con una sentenza depositata mercoledì ha respinto il ricorso di Giuseppe Biancarelli. Quest’ultimo aveva deciso di rivolgersi al Consiglio dopo che il Tar dell’Umbria aveva dato ragione all’ex vicepresidente della Regione.

Secondo la Casciari – rappresentata dall’avvocato Mario Rampini – il seggio in Consiglio “era stato illegittimamente attribuito” a Biancarelli, la lista del quale “non aveva raggiunto la soglia di sbarramento del 2,5%”.

Il giudizio a lei favorevole al Tar era stato poi appellato al Consiglio di Stato dal candidato di Umbria più uguale (entrambi i partiti sono collegati alla presidente eletta Catiuscia Marini) e i giudici, nell’ottobre scorso, avevano sospeso la decisione del Tribunale amministrativo umbro.

Poi, dopo avere esaminato approfonditamente le posizioni, hanno respinto il ricorso di Biancarelli, confermando l’elezione della Casciari.

E’ la stessa Casciari che dà la comunicazione e lo fa attraverso il social network: «Cari amici, il Consiglio di Stato ha appena confermato la sentenza del TAR Umbria: sono stata finalmente eletta consigliere regionale! Ringrazio chi mi ha dato fiducia votandomi a maggio 2015 e chi in questi mesi mi è stato vicino, anche solo con il pensiero».

Consiglio di Stato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*