Consigliere straniero aggiunto, Bistocchi: “Proposta torni in commissione”

Si ascoltino i rappresentanti delle comunità straniere

Gruppi opposizione Perugia, no opposizione né bavagli

Consigliere straniero aggiunto, Bistocchi: “Proposta torni in commissione”

Lo scorso 25 novembre la Commissione Affari Istituzionali ha approvato di corsa e frettolosamente la proposta del Consigliere Felicioni, esponente della Lega Nord, che, abrogando l’articolo 24 dello Statuto comunale, sopprime di fatto la figura del Consigliere straniero aggiunto.

Ma tale figura all’interno del Consiglio comunale non può essere cancellata nel giro di poche ore e a colpi di maggioranza, senza neppure interpellare in maniera ufficiale i rappresentanti di queste comunità.

Sabato scorso, su pressione delle Comunità straniere di Perugia, è stato convocato un incontro tra queste e le Istituzioni per valutare insieme l’opportunità politica di tale proposta.

Ne è emersa in modo inequivocabile la richiesta che la figura del Consigliere straniero aggiunto venga meglio regolamentata e strutturata, ampliata e potenziata nelle sue funzioni e attribuzioni. Non soppressa in maniera unilaterale come la Giunta e la maggioranza di centro-destra hanno tentato di fare.

Invito quindi nuovamente i colleghi consiglieri a compiere un passo indietro e a riportare questo delicato argomento in seno alla I Commissione consiliare, con l’audizione formale dei rappresentanti delle Comunità straniere di Perugia.

Auspico che si prediliga il percorso del dialogo e dell’ascolto delle istanze di quelli che sono nostri concittadini, che non meritano di apprendere dalla stampa di non avere più diritto ai loro rappresentanti nel Consiglio comunale della propria città.

Consigliere straniero aggiunto

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*