Confronto sui temi della disabilità, la proposta di Leopoldo Di Girolamo‏

Leopoldo di Girolamo
Leopoldo di Girolamo

TERNI – Leopoldo Di Girolamo è intervenuto all’incontro organizzato martedì pomeriggio dalla FISH (Federazione italiana per il superamento dell’handicap) e dalla FAND (Federazione associazioni nazionali disabili). Incontro nel quale sono state messe a confronto le idee e le proposte dei candidati a sindaco sui temi della disabilità.

Ai presenti è stato chiesto di sottoscrivere dieci impegni relativi a precise azioni da realizzare sulla base dei principi fissati dalla convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità e tratte dall’esperienza diretta. Oltre a condividere tutti i punti proposti, Leopoldo Di Girolamo ha avanzato alcune proposte concrete:

“Opereremo – ha spiegato – per far sì che l’azienda USL Umbria2, di concerto con la Regione, istituisca una Unità Operativa Disabili con un responsabile operante all’interno del Distretto 1 di Terni, in grado di coordinare i vari servizi sul territorio.

Dobbiamo mettere in campo tutte le azioni possibili perché le persone con disabilità possano costruirsi una vita indipendente. La creazione di una Unità Operativa Disabili all’interno dell’Asl va proprio in questo senso. Una delle difficoltà maggiori, dal punto di vista dell’assistenza, è rappresentata dal passaggio del disabile minore all’età adulta.

Oggi questo ‘salto’ è troppo brusco. L’Unità Operativa Disabili, oltre a coordinare tutti i servizi Asl collegati, dovrà costruire questa ‘transizione’ che oggi manca. Aiutando il giovane a creare un proprio percorso di vita il più possibile indipendente e autonomo e a garantire un supporto vero alle famiglie”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*