Con quali criteri gli impianti sportivi della città, verranno dati in gestione

Impianti sportivi
Pala Evangelisti
Giampiero TAMBURI
Giampiero TAMBURI

Giampiero Tamburi, Coordinatore Provinciale PG
Realtà Popolare Perugia
Impianti sportivi della città, come e perché saranno dati in gestione dalla nostra Amministrazione comunale? Come nell’affidamento a soggetti privati della gestione che sarà del nuovo complesso dell’ex mercato coperto, come quello del nuovo Teatro Turreno, anche per quanto riguarda gli impianti sportivi, sia quelli principali classificati come “impianti municipali” sia quelli cosi detti “di quartiere”, secondo l’uso che i cittadini ne fanno, che vanno dal Palasport Evangelisti, fino alla Pista di pattinaggio del Pian di Massiano e da tutti gli innumerevoli altri in un elenco abbastanza corposo, saranno tutti dati in gestione alle società sportive o a chi per esse, nel rispetto di quella logica di risparmio che, per ragioni contingenti di scarsità di fondi da poterci investire, il nostro Comune ha intenzione di fare.

Impianti sportivi

E questo è un dato di fatto difficilmente controvertibile. A tale scopo, nell’ordine del giorno della seduta del Consiglio del 3 Agosto 2015, anche se ancora ci sono dei punti importanti da chiarire, è stato modificato il “Regolamento sulle modalità di affidamento degli impianti sportivi di proprietà del Comune di Perugia”. Per l’importanza di capire come e con quale modalità è possibile dare, da parte del Comune, in gestione questi impianti, secondo la loro classificazione, è necessario riportare per intero quello che recitano gli articoli 3 e 4 di detto regolamento: “Articolo 3 – Classificazione degli impianti

1. L’Amministrazione Comunale, allo scopo di affidarne la gestione e d’individuare il soggetto gestore, classifica i propri impianti sportivi sulla base del loro riferimento territoriale e della loro destinazione.

2. Su base territoriale gli impianti si dividono in:

A) Impianti municipali che sono utilizzati dall’intera popolazione del Comune e sono: Palasport Evangelisti Campo da rugby (Pian di Massiano) Campo di baseball (Pian di Massiano) Campo di tiro con l’arco (Pian di Massiano) Stadio di atletica leggera S. Giuliana Palazzetto dello sport di V.le Pellini Pista bmx (Pian di Massiano)Pista ciclabile (Pian di Massiano) Pista di pattinaggio (Pian di Massiano)

B) Impianti di quartiere – Sono tutti gli altri impianti comunali presenti nel Comune di Perugia che per ubicazione e caratteristiche sono utilizzati prevalentemente dalla popolazione di quella parte del territorio comunale (es. campi di calcio, palestre di quartiere, bocciodromi, piscine, ecc). Articolo 4 – Modalità di affidamento 1. La concessione degli impianti municipali è affidata, con procedura concorsuale previa pubblicazione di un avviso pubblico per almeno 20 giorni sul sito internet del Comune di Perugia e sull’albo pretorio. 2. La concessione degli impianti di quartiere è affidata con procedura selettiva, a trattativa diretta, alla società del territorio che svolga la disciplina sportiva a cui l’impianto è destinato ovvero nel caso di compresenza di più società al soggetto giuridico unitario che le stesse costituiscono per la gestione.

3. L’affidamento degli impianti di quartiere nei casi diversi da quelli contemplati dal comma precedente è preceduta da una gara informale.

”È chiaro, a questo punto come il Comune si deve comportare per l’affidamento di questi impianti sportivi e specialmente per quelli classificati come “municipali” e cioè: possono essere concessi solo ed esclusivamente attraverso una procedura concorsuale previa pubblicazione di un avviso pubblico per almeno 20 giorni sul sito internet del Comune di Perugia e sull’albo pretorio.

Una domanda a questo punto ci sembra obbligo farcela: ma la nostra Amministrazione sta procedendo in tal senso? Per quello che ci è dato a vedere sembrerebbe di no (fermo restando una nostra errata valutazione) perché da come viene definita la questione, che tutti possono costatare dalla pagina dei bandi del Comune, ( http://istituzionale.comune.perugia.it/pagine/bandi-000 ) l’affidamento di tutti questi impianti, compresi quelli per cui dovevano essere affidati attraverso una procedura concorsuale, vengono, di fatto, dati con procedura selettiva a trattativa diretta, da regolamento, riservata solo agli impianti di quartiere, previo presentazione della sola domanda, rispondendo ad un “Avviso di manifestazione di interesse per essere invitati alla procedura di gestione degli impianti”, come scritto nella pagina dei bandi del sito internet del Comune. È chiaro che a questo punto i cittadini aspettano un nota di chiarificazione dalla nostra Amministrazione la quale si deve sentire in obbligo di chiarirci l’intera faccenda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*