Comune di Perugia, ecco le convenzioni, servizi non ridotti, né rivisti

Ottimizzare le spese senza arrecare disservizi all’utenza e ai cittadini, garantendo prima di tutti i più deboli.
Questo emerge con chiarezza dalla relazione portata dall’Amministrazione alla seduta della II^ Commissione consiliare di oggi 12 settembre 2014, relativa al bilancio di previsione e dalle rinegoziazioni delle convenzioni operate da parte dei responsabili degli uffici, con riferimento agli ultimi mesi dell’anno 2014. Nessuna delle rinegoziazioni riguardanti i servizi sociali e il centro storico hanno di fatto determinato riduzioni dei servizi.

Nel dettaglio le convenzioni rinegoziate e la specificazione, per ciascuna di quelle riferite ai servizi sociali e al centro storico, che i servizi non sono stati né ridotti, né rivisti in senso peggiorativo. Chi dice il contrario è in malafede o ha da nascondere responsabilità proprie nella gestione della spese sino al recente passato.

PROGETTI PER INFANZIA ADOLESCENZA FAMIGLIA
Il risparmio è dovuto alla mancata attivazione del progetto, non determinata da scelta dell’attuale amministrazione comunale.

APPALTO MENSE SCOLASTICHE
Il risparmio di spesa è dovuto alla riduzione del numero dei pasti da gennaio a giugno a causa della assenza dei bambini a scuola per vari motivi (malattia, ecc…); non si ha quindi alcuna riduzione dei servizi.

ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO
La riduzione di spesa è stata ottenuta grazie al contratto stipulato con l’Auser, che ha stabilito che l’assistenza ai bambini della scuola materna e ai disabili all’interno degli autobus è di competenza e a carico dell’Acap. Ciò non ha determinato alcuna riduzione dei servizi.

GESTIONE SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA
La riduzione della spesa è il risultato dell’accordo raggiunto con la ditta; è stato concordato lo stesso prezzo del 2013 senza alcun taglio ai servizi.

CONVENZIONE TRASPORTI SCOLASTICI.
Nessuna riduzione dei servizi. Nel contratto con l’Acap, si è stabilita una riduzione del corrispettivo chilometrico, che è passato da 2 euro circa a euro 1,70 a chilometro.

ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA MINORI
La riduzione di spesa non ha comportato nessun taglio di servizi, essendo il risultato di una verifica delle ore effettuate con riferimento al progetto P.I.U.M.A. (Progetto Integrato Unità Multidisciplinare Abuso) e ad un impiego più razionale del personale comunale che viene utilizzato anche nell’attività proprie del progetto.

CONVENZIONE PASTI A DOMICILIO ANZIANI
La riduzione di spesa non ha comportato nessun taglio dei servizi, in quanto è stato attivato il servizio “Il pasto a casa tua”, servizio di economia sociale approvato e finanziato dalla Fondazione Cassa di risparmio, con conseguente riduzione della spesa comunale.

ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI
La riduzione di spesa non ha determinato alcun taglio dei servizi E’ stato Incentivato il servizio territoriale che permette anzi di seguire un maggior numero di persone con maggiore flessibilità e quindi un minore utilizzo delle ore di assistenza individuale con conseguenti minori costi.

TRASPORTO E ACCOMPAGNAMENTO DISABILI.
Come nel caso del contratto “Associazione volontariato” (si veda sopra), la riduzione di spesa è stata ottenuta grazie al contratto stipulato con l’Auser, che ha stabilito che l’assistenza ai bambini della scuola materna e ai disabili all’interno degli autobus è di competenza e a carico dell’Acap. Ciò non ha determinato alcuna riduzione dei servizi.

FORNITURA PASTI A CITTADINI IN CONDIZIONI DI DISAGIO
L’economia è derivante dal prezzo offerto in sede di gara, che risulta inferiore rispetto all’anno 2013, fermi restando i servizi resi agli utenti e gli standard qualitativi.

CONVENZIONE GESTIONE PRONTA ACCOGLIENZA E SERVIZIO DI PRONTO INTERVENTO SOCIALE PER MINORI.
La riduzione della spesa deriva della scadenza del contratto il prossimo 30 novembre; non è previsto nessun taglio ai servizi.

UTILIZZO FONDO SOCIALE REGIONALE PER GESTIONE SERVIZI DI BASSA SOGLIA
La riduzione di spesa ha comportato, limitatamente al mese di agosto, la chiusura dello spazio di ristoro notturno, concertata con il gestore del servizio. In considerazione del mese preso a riferimento, non si è avuta alcuna riduzione dei servizi.

DECORO URBANO CENTRO STORICO
Il servizio, che prevede la pulizia di muri degli edifici, continua ad essere effettuato, prevedendo, negli ultimi mesi del 2014, di dare la precedenza agli edifici più rilevanti dal punto di vista storico e architettonico del centro.
In ogni caso il servizio in argomento verrà effettuato fino all’esaurimento dei fondi disponibili previsti nel bilancio, pari ad oggi a € 40.000,00.

Per quanto attiene il contratto riferito alla manutenzione ordinaria programmata e a chiamata nelle strutture centro storico va infine evidenziato quanto segue:
A) Manutenzioni programmate: vengono garantiti ed eseguiti tutti gli interventi che potrebbero, anche solo potenzialmente, mettere a rischio la sicurezza dei cittadini e degli utenti del centro storico, mentre alcuni interventi manutentori programmati quali: pulizia canali di gronda, piccoli interventi di muratura, limitate tinteggiature, sono state programmate nel 2015.
B) Manutenzioni a chiamata: con riferimento a tale tipologia (riferita a 6 edifici scolastici) vengono garantiti tutti gli interventi urgenti.

I risultati ottenuti confermano la bontà delle operazioni effettuate dall’Amministrazione comunale in un momento estremamente difficile dal punto di vista economico e finanziario per il Comune di Perugia, certamente non dipendente dal Sindaco e dalla Giunta solo recentemente insediatisi; tali operazioni, come è facile comprendere, non hanno determinato comunque alcuna riduzione dei servizi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*