Comitato Ponte Felcino: «Lega Nord non strumentalizzi i problemi»

L'ostello non è più adibito come struttura ricettiva come imponeva la convenzione del 2000

Ostello Ponte Felcino, De Vincenzi: "Dovute precisazioni"

Comitato Ponte Felcino: «Lega Nord non strumentalizzi i problemi»

dal Comitato Ponte Felcino
Lega Nord si muova in comune e non strumentalizzi i problemi di Ponte Felcino. Prendiamo le distanze dalla Lega Nord di Perugia che venerdì 11 marzo organizza un’assemblea alla’auditorium della scuola di Ponte Felcino sul problema dell’immigrazione.

Ci chiediamo dove sia stata la Lega Nord in tutti questi mesi di attività del comitato Ponte Felcino afferma – Catia Citti – e perché non sia intervenuta prima ascoltando i cittadini e portando le loro istanze nelle istituzioni.

Un assemblea organizzata dopo troppo tempo altro non può sembrare che una strumentalizzazione di una protesta spontanea,visto che la Lega Nord è in consiglio comunale con la maggioranza e ha modo di muoversi e far luce sulla convenzione che il comune ha, per esempio, con le associazioni che gestiscono l’ostello del pese ora adibito a centro d’accoglienza.

Difatti conclude la Citti ricordiamo alla maggioranza comunale che l’ostello non è più adibito come struttura ricettiva come imponeva la convenzione del 2000 e qualsiasi cambio di destinazione doveva essere comunicato al comune cosa che a quanto ci risulta non è stata mai fatta, anzi come affermato dagli uffici comunali al momento non risulta nessun atto scritto ma solo un accordo verbale tra arci e aig per la gestione dei rifugiati.

Comitato Ponte Felcino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*