Claudio Ricci: “Regione ha aumentato le spese dell’11%, serve piano urgente”

Claudio Ricci: "Regione ha aumentato le spese dell'11%, serve piano urgente"
Claudio Ricci: "Regione ha aumentato le spese dell'11%, serve piano urgente"

Claudio Ricci (portavoce centro destra e liste civiche), come già recentemente sottolineato dai Consiglieri Regionali Valerio Mancini, Emanuele Fiorini, Raffaele Nevi, Marco Squarta e Sergio De Vincenzi, ricorda la estrema necessità di attivare un piano regionale per risparmiare ed eliminate ogni possibile spreco (durante gli scorsi mesi avevano indicato, come obiettivo, la riduzione della spesa corrente regionale del 10% in tre anni) per investire molto di più nello sviluppo, nella riduzione delle tasse e per il sostegno alle persone in difficoltà.

Mentre questo appare urgente la Regione Umbria continua nella opposta direzione (malgrado le promesse e i dati comunicati) infatti in questi giorni (come riportato anche dalla stampa) il Centro Studi Impresa Lavoro comunica che la Regione Umbria, negli anni 2011/2014, ha aumentato le spese dell’11% e peraltro la stessa Corte dei Conti (nella relazione 2014 sul bilancio della Regione) parla di “inefficienze” (in merito alla gestione, con perdite finanziarie, delle aziende partecipate regionali), di eccessivi quadri dirigenti (una posizione organizzativa, di fatto un mini dirigente, ogni 2.9 persone) nonché di risparmi che si potrebbero ottenere in generale e attraverso la piena attuazione del centro unico di acquisti in materia sanitaria (realizzato, secondo la Corte dei Conti, solo al 50%).

Claudio Ricci ricorda che le risorse dei cittadini e delle imprese (soprattutto in questo momento di difficoltà) sono da considerare “sacre” e quindi devono essere amministrate bene e senza sprechi o aumenti di spese ingiustificate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*