Claudio Ricci presenta mozione per risparmiare 5 milioni, eliminare anche “pensioni a vita”

Claudio Ricci ricorda che le liste civiche, sin dal gennaio 2015 (foto, il grande assegno che fu realizzato), ben prima di molti interventi anche recenti (ieri di un rappresentante della coalizione di centro sinistra), avevano proposto la riduzione delle indennità di carica afferenti a presidente della Regione, Assessori, Consiglieri Regionali nonché funzionamento dell’Assemblea Legislativa per un totale (in cinque anni) di 5 milioni di euro da destinare al sostegno di persone e famiglie in difficoltà nonché sviluppo di opportunità di lavoro e giovani imprese. A questo bisogna aggiungere la proposta (“dimenticata” dal rappresentante Consigliere Regionale di centro sinistra) di eliminare i premi di fine mandato e anche le “pensioni a vita” assegnate ai già Consiglieri Regionali che costano, secondo i dati che sono emersi recentemente, 3 milioni di euro all’anno.

Siccome bisogna passare dal dire (su Facebook) al fare entro pochi giorni presenteremo (come liste civiche rappresentate dalla lista Ricci presidente) una “mozione” in Consiglio Regionale (da votare) ed allora vedremo se il centro sinistra voterà compatto (sono maggioranza di governo anche se con una legge elettorale di dubbia legittimità che non fissa una soglia minima per ottenere il premio di maggioranza e non prevede il secondo turno come per i sindaci).

Per informazione (sempre del Consigliere di centro sinistra) malgrado il Consiglio Regionale non si è ancora attivato Claudio Ricci ha presentato già molte mozioni e un disegno di legge (oltre alla riduzione delle indennità i cittadini vogliono anche idee e progetti per lo sviluppo socio culturale ed economico dell’Umbria).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*