Claudio Ricci: la Regione Umbria deve collegarsi meglio con l’alta velocità ferroviaria

L’Umbria non può rimanere isolata dal sistema dei trasporti ferroviari ad alta velocità – cita Claudio Ricci (Sindaco di Assisi e Consigliere Regionale) – ed ormai è urgente che la Regione (impegnata più nelle “lunghe e ormai inaccoglibili” alchimie politiche, per formare la Giunta, che sui problemi reali) si adoperi affinché il Freccia Argento (treno ad alta velocità che, a “rango ridotto” di velocità, può transitare nelle linee ferroviarie esistenti) ci possa collegare con Milano (in particolare durante Expo 2015) in poco più di tre ore.

Attualmente osservando la planimetrie delle tratte ferroviarie l’Umbria appare “tagliata fuori” dall’Alta Velocità e anche la previsione della stazione ad Alta Velocità nella Media Etruria (in Toscana) complicherebbe la situazione. Occorre urgentemente approvare il piano dei trasporti regionali riprendendo l’idea (già oggetto di studi preliminari) della variante ferroviaria Orte Falconara capace di “arrivare al centro dell’Umbria” (vicino all’Aeroporto) e collegare meglio Perugia, le zona di Gubbio e Gualdo Tadino nonché l’area di Assisi, Spello e Foligno (creando un “bacino potenziale di mercato” per circa 400.000 persone) con il sistema europeo ad Alta Velocità ferroviaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*