CITTA’ DELLA PIEVE: IL PD PIEVESE INVITA MATTEO RENZI

Matteo-Renzi(umbriajournal.com) CITTA’ DELLA PIEVE – Parte da Città della Pieve la ricerca di strade nuove e credibili per rinnovare l’azione della politica locale sul territorio. Alle ultime elezioni Il Comune umbro si è guadagnato il titolo di “roccaforte del centrosinistra” con il 48,33% dei voti al Pd al Senato (coalizione al 51,07%) e il 45,46% alla Camera (coalizione al 48,99%) e il partito di maggioranza si prepara a farsi carico del ruolo di leadership conquistato sul campo: “L’affidabilità che gli elettori ci hanno riconosciuto – spiegano i coordinatori del Pd pievese – ci impegna a proseguire nell’ascolto e nelle soluzioni, avviando una serie di occasioni di confronto con i cittadini; il primo appuntamento è con Matteo Renzi”. Sabato 6 luglio alle ore 18.00 il Sindaco di Firenze sarà a Città della Pieve e presenterà il suo libro “Oltre la rottamazione”, con un’intervista del giornalista dell’Espresso Marco Damilano, alla Sala Sant’Agostino.

“Le conferme da parte del nostro elettorato – proseguono gli organizzatori – e la stabilità amministrativa del nostro Comune, che sono ormai una rarità anche nella nostra Umbria, ci permettono di iniziare il discorso da un punto fermo dal quale non si può tornare indietro, e cioè che è necessario sostenere le idee e le persone che incarnano la nuova politica, quella che può guardare in faccia i cittadini e che, mentre il mondo cambia velocemente, possono offrire alle nostre comunità locali e alla democrazia italiana strumenti in linea con i tempi e i problemi nuovi della società”.

Quello con Renzi si propone dunque come un dibattito che, a partire dalle sollecitazioni di Marco Damilano, affronterà i temi centrali della politica nazionale ma che entrerà anche nel vivo di questioni più prettamente locali. Non mancano infatti temi caldi nel territorio, sui quali il Pd pievese non ha risparmiato sollecitazioni e critiche, a partire da quello della Sanità e della discussa gestione della riorganizzazione dei servizi sanitari e ospedalieri da parte delle autorità regionali. Seguiranno a questo primo incontro altri confronti con autorevoli esponenti della politica nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*