Centro Espulsione a Perugia? Un idea anacronistica e populista

In una città come Perugia una decisione in tal senso comporterebbe un dispendio di energie, mezzi e uomini delle forze dell’ordine non sostenibile

Centro Espulsione a Perugia? Un idea anacronistica e populista

Centro Espulsione a Perugia? Un idea anacronistica e populista

L’assessore Calabrese dimostra ancora una volta la sua incompetenza e la sua incapacità di avere una visione d’insieme delle problematiche locali e nazionali. Anacronistica appare, infatti, la sua proposta di istituire un Cie a Perugia.

“Come già sottolineato nei giorni scorsi dal sottosegretario Gianpiero Bocci, quella dei Cie – sostengono il segretario del Pd di Perugia Francesco Maria Giacopetti e il capogruppo Diego Mencaroni – è una politica ormai superata da più incisive e attuali forme di cooperazione che prevedono anche la stipula di accordi internazionali con i paesi di provenienza dei clandestini.

Troppo spesso, in passato, i Cie si sono trasformati in luoghi di abbrutimento, con ripercussioni sull’ordine pubblico e c’è da considerare, inoltre, che in una città come Perugia una decisione in tal senso comporterebbe un dispendio di energie, mezzi e uomini delle forze dell’ordine non sostenibile, che andrebbe a detrimento della presenza di agenti a presidio della sicurezza del territorio.

Bisogna, invece, trovare risposte concertate, concrete e adeguate e risolvere in modo serio, senza populismi, senza strumentalizzazioni che troppo spesso tendono a confondere chi entra nel nostro Paese per trovare un futuro e chi delinque, e senza prestare il fianco a derive nazionaliste e xenofobe, una questione così importante e delicata come quella dell’immigrazione e dell’afflusso massiccio di persone verso l’Europa.

E sarebbe opportuno, quindi, conoscere e approfondire per poter parlare con cognizione di causa e trovare soluzioni complessive a problematiche che ci chiamano a una sfida complicata e alta e che richiedono risposte all’altezza.

Centro Espulsione a Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*