Centri di accoglienza, Blitz CasaPound per parlare con il sindaco Romizi, Comune di Perugia esca dall’ambiguità

Centri di accoglienza, Blitz CasaPound per parlare con il sindaco Romizi, Comune di Perugia esca dall'ambiguità
blitz per parlare con romizi

Centri di accoglienza, Blitz CasaPound per parlare con il sindaco Romizi, Comune di Perugia esca dall’ambiguità

“Siamo curiosi di conoscere – afferma in una nota Antonio Ribecco, responsabile cittadino di CasaPound Italia – la posizione dei partiti di maggioranza in Comune rispetto alla costante presenza dell’assessore ai Servizi Sociali Edi cicchi alle riunioni sfacciatamente pro-accoglienza dei presunti profughi insieme all’Arci. Mentre i suoi leader nazionali invocano la chiusura di questi centri, la maggioranza di centrodestra a Perugia si esprime poco e male sull’argomento: da un lato negli incontri coi cittadini  afferma in modo pilatesco che il Comune non puo’ fare nulla, dall’altro partecipa alla levata di scudi in difesa del centro di accoglienza a Ponte Felcino”.

“Ricordiamo – prosegue Ribecco – le continue lamentele della cittadinanza riguardo l’ubicazione del centro di accoglienza in prossimità delle scuole e i continui disagi dovuti a questa vicinanza quali sporcizia e urina sui muri, senza tralasciare gli ultimi episodi di violenza sfociati in accoltellamenti e risse”.
“Dovremmo dunque dedurre – conclude il responsabile di CasaPound – che la maggioranza comunale approvi questo business dell’accoglienza di clandestini che ingrassa le cooperative e i gestori di alberghi o ostelli impoverendo però il resto dei cittadini”.

Centri di accoglienza

Il video del blitz

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*