Unipegaso

Centrali Uniche di Acquisto nella Sanita, Ricci, siano presto applicate al 100 per cento

Per avere subito risparmi e risorse per migliorare i servizi

Centrali Uniche di Acquisto nella Sanita, Ricci, siano presto applicate al 100 per cento

Centrali Uniche di Acquisto nella Sanita, Ricci, siano presto applicate al 100 per cento
Da Claudio Ricci (Consigliere Regionale)
PERUGIA – Il Ministero della salute, classicamente detto della sanità, annuncia che centralizzerà l’acquisto delle siringhe a livello nazionale. Addirittura cita un risparmio del 70%.
Bene ma chi “risarcirà” per le risorse “sprecate” negli anni passati? Speriamo che la Corte dei Conti possa verificare. Noi vigileremo.
In Umbria la centrale regionale acquisti in sanità (CRAS) è stata attivata solo al 51% (dati della Corte dei Conti). Bisogna subito arrivare al 100% (centralizzando tutti gli acquisti) e applicare anche la logistica dei farmaci (smistamento) nonché attivare il fascicolo sanitario elettronico (FSE).
Ultimo aspetto in Umbria, per risparmiare e avere più risorse per i servizi sanitari, avere una unica ASL (Azienda Sanitaria Locale) e una unica Azienda Ospedaliera (con sedi principali in Perugia e Terni). Se non si “ottimizza”, con meno di 1 milione di residenti in Umbria (un quartiere di Roma), le risorse saranno sempre poche e rimarranno lunghi i tempi di attesa per visite ed esami (ben lontane dai tempi ottimali di 30 giorni per le visite e 60 per gli esami sanitari).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*