Castori (PdL): “Ripristinare la fontana di Piazza Sandro Pertini”

foto fontana 4(umbriajournal.com) PERUGIA – “La fontana malata” è una poesia futurista di Aldo Palazzeschi in cui l’autore con felici onomatopee paragonava il difficile sgorgare dell’acqua con il respiro affannoso di un vecchio.
A Perugia invece le fontane hanno iniziato a “morire” per la mancanza di acqua.
In P.zza Sandro Pertini, tra via Gallenga e via Briganti, la fontana ha smesso di essere tale per trasformarsi in un contenitore di cartacce e vecchie bottiglie di plastica. Quello che doveva essere un luogo di ritrovo per i numerosi residenti della zona è in stato di triste abbandono, come il resto della piazza.

Il consigliere comunale del PdL Carlo Castori segnala tale situazione ricordando come questi luoghi debbano essere vissuti dai cittadini, e non lasciati al loro destino da parte dell’amministrazione comunale.

“Vivere la propria città, il proprio quartiere – afferma il consigliere – vuol dire anche godersi una serata all’aria aperta magari al fresco di una fontana, invece di sedersi ai bordi di una vasca vuota e probabilmente maleodorante nelle ore più calde. Durante il giorno la piazza è deserta e le attività rimaste (tante sono le saracinesche abbassate N.d.R.) subiscono la poca ricettività della zona.

Sarebbe opportuno il ripristino della fontana con la pulizia dalle erbacce, la manutenzione di eventuali perdite e infine la riattivazione del servizio idrico.“

“Oltretutto – segnala e conclude Castori – sono due anni che si è persa traccia del mercatino rionale che animava la piazza per due fine settimana al mese.”

La fontana malata di P.zza Sandro Pertini ha ancora tempo per salvarsi, ma non deve essere lasciata all’incuria: farla tornare all’antico “splendore” sarebbe un primo passo per ravvivare il quartiere e ridare nuova linfa agli esercizi commerciali della zona.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*