Casciari (Pd), il 35% dei bambini umbri è sovrappeso o obeso

“SI PORTI IN AULA PDL SU VALORIZZAZIONE DIETA MEDITERRANEA”

Carla Casciari (Pd) su "In Umbria il 35 per cento della popolazione tra i 4 ed i 12 anni è sovrappeso (26%) o obesa (9%)"

“In Umbria il 35 per cento della popolazione tra i 4 ed i 12 anni è sovrappeso (26%) o obesa (9%). La nostra regione, secondo i dati di ‘Okkio alla salute’, è quella che ha la più alta incidenza del centro-nord Italia. Si tratta di un dato che la politica deve tenere presente, attivando azioni volte a promuovere l’attività sportiva e la sana e corretta alimentazione. Non si può quindi che plaudire all’iniziativa, promossa da Federfarma Umbria e dal progetto Eurobis. Come Assemblea legislativa dovremo mettere in agenda quanto prima la proposta di legge regionale sulla valorizzazione della dieta mediterranea”. Così il consigliere regionale, Carla Casciari (Pd), intervenuta stamani alla conferenza stampa organizzata nella sede di Federfarma Umbria, a Corciano, per presentare il progetto che coinvolge 50 farmacie per dare impulso alla divulgazione delle buone pratiche. In particolare sono state mostrate le “Piramidi”, espositori che saranno installati nei cinquanta punti vendita regionali e che conterranno materiale informativo, legato a temi come l’attività sportiva e la corretta e sana alimentazione, che sarà illustrato da farmacisti che hanno effettuato un apposito corso in materia.

“Questa iniziativa è un tassello importante – ha detto Casciari (Pd) – a sostegno del piano regionale di prevenzione per la promozione della dieta mediterranea, che favorisce l’interazione sociale e si fonda sul rispetto del territorio e della biodiversità, oltre che rappresentare un elemento culturale che nella storia ha rafforzato l’identità dei popoli. Questo stile di vita ha inoltre un alto valore di tutela ambientale garantendo un equilibrio fra natura e uomo, per cui si configura come una dieta sostenibile per l’ambiente e la salute. Da un punto di vista nutrizionale – ha aggiunto – rappresenta un modello alimentare sano ed equilibrato che concorre nella prevenzione di importanti patologie”.

Entrando ancor più nell’argomento, Casciari ha spiegato che “l’indice di mediterraneità, calcolato in modo provvisorio dal Kidmed, dice che gli adolescenti umbri si attestano al 6.2. È un dato che li posiziona nella parte centrale della classifica, il cui valore massimo è sopra ad 8, ma che sta ad indicare che molto ancora deve essere fatto. Proprio per questo motivo – ha sottolineato – l’iniziativa promossa da Eurobis e da Federfarma umbra nel territorio regionale ha un valore inestimabile in quanto si rivolge a 55mila bambini di età compresa tra i 4 e i 12 anni. Per questi motivi – ha concluso Casciari – invito l’Assemblea legislativa a mettere in agenda l’esame della proposta di legge regionale depositata per la valorizzazione della dieta mediterranea”.

sovrappeso

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*