Carmine Camicia attacca assessore Francesco Calabrese

Il consigliere scrive al sindaco Andrea Romizi

Volano stracci tra Carmine Camicia e Movimento 5 Stelle a Perugia
carmine-camicia

Carmine Camicia attacca assessore Francesco Calabrese

 

da Carmine Camicia

Ch.mo Sindaco, per il bene della nostra Comunità, provi a fermare gli slanci, le entrate in scivolata e i commenti che poco si addicono ad un amministratore di una città. La vicenda di Madonna alta sta creando tante tensioni tra i cittadini e penso che non sia suo pensiero scontrarsi con una grande comunità, su interventi non richiesti dai cittadini stessi, ma praticamente imposti.

Sindaco, lei sa benissimo che a Madonna alta si sono costituiti diversi comitati contro questa iniziativa,  iniziativa proposta e riproposta dai dirigenti del Comune di Perugia.
Il sottoscritto ritiene che lei sicuramente non ha nel suo programma progetti che potrebbero provocare una rivolta popolare, non contro il dirigente o l’assessore, ma solo esclusivamente contro di lei in quanto Primo Cittadino e responsabile di tutte le iniziative territoriali. Per quanto sopra, la invito a cercare di contenere i componenti del suo esecutivo, poiché se lei si ricorda, quando eravamo all’opposizione, di conferenze stampa ed ‘iniziative contro l’allora esecutivo ne facevamo tante, ma mai nessun assessore si era mai permesso di criticare pubblicamente le nostre azioni politiche, in quanto quelle iniziative, come quella proposta oggi da un Consigliere di opposizione, si possono non condividere, ma contestualmente meritano rispetto. Non si può togliere ai consiglieri  il diritto di non condividere delle scelte politiche, che tra l’altro non hanno convinto nemmeno componenti autorevoli della stessa maggioranza. In attesa di un suo autorevole intervento,

cordialmente si saluta

Consigliere Carmine Camicia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*