Carla Spagnoli (Movimento per Perugia): “Ztl, ora servono i fatti!”

ZTL

PERUGIA – La malattia dell’ “annuncite” di Matteo Renzi sembra aver contagiato anche qualche assessore dentro al Comune di Perugia… In questi giorni, la questione della Ztl nel centro storico è tornata nuovamente alla ribalta, con i commercianti che hanno chiesto per l’ennesima volta di cambiare questo sistema che penalizza fortemente le attività e la vita stessa dell’acropoli. L’anno scorso l’assessore al Commercio e alla Mobilità Cristiana Casaioli aveva proposto di sperimentare “l’apertura dell’area Ztl 24 ore su 24, concedendo la possibilità di entrare a tutti e di sostare, per chi non ha il permesso, per un massimo di mezz’ora”. A distanza di un anno, però, nulla è cambiato e manca ancora un piano per la sosta e il traffico nella Ztl… Per quanto ancora dobbiamo aspettare? Oggi il centro storico è quasi inaccessibile per i perugini e con l’attuale sistema della Ztl è impossibile pensare di riportare la gente nell’acropoli e di rilanciare le attività commerciali e artigianali… I perugini devono avere la certezza di poter andare tranquillamente in centro!  Occorre rivedere al più presto la Ztl per permettere alle auto di accedere a tutte le ore per caricare o lasciare la gente in centro e ripartire subito! Inoltre, si potrebbero far circolare nell’area del centro storico navette e minibus per collegamenti più rapidi e frequenti tra i diversi quartieri e frazioni della città. A penalizzare ulteriormente i cittadini e le attività commerciali del centro sono le tariffe fuori da ogni logica dei parcheggi a pagamento, che il Comune deve necessariamente rinegoziare con SIPA! Ci auguriamo, dopo tante parole, interviste e “annunci” stile Renzi, che si passi finalmente ai fatti, per ridare il centro storico alle famiglie e ai perugini….

Carla Spagnoli

Presidente onorario del Movimento per Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*