Carla Spagnoli: “Minimetrò, no alla seconda tratta!”

Minimetrò cardioprotetto, due defibrillatori a Pian di Massiano

STAZIONEminimentroUn gruppo di cittadini di via Eugubina e Monteluce ha contestato, con un comunicato stampa, il neo-sindaco Andrea Romizi per aver detto che la seconda tratta del minimetrò da Pincetto a Monteluce non si farà… Questi cittadini hanno ribadito la necessità della nuova tratta in vista della “Nuova Monteluce” che, secondo loro, avrà bisogno di “un’assoluta necessità di collegamenti veloci e non ingombranti con il centro”. Peccato, però, che nel comunicato non si sia parlato delle cifre che occorrono per realizzare quest’opera… Se si prende l’Anagrafe delle opere incompiute della Regione Umbria, tratta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si legge che il costo totale dell’intervento per realizzare la seconda tratta Pincetto-Monteluce ammonterebbe a oltre 140 milioni di euro (140.663.758,75 euro)! Soldi che, come sempre, verrebbero prese dalle tasche di tutti i cittadini… In questo periodo di crisi, è ammissibile spendere certe cifre per il minimetrò, che collegherebbe solo una piccola parte della città? Il minimetrò ha già pienamente fallito e l’attuale tratta Pincetto-Pian di Massiano costa ai perugini oltre 10 milioni di euro l’anno… Vogliamo ancora investire in opere inutili?

Il Comune di Perugia sarebbe in grado di sostenere in toto anche i costi di manutenzione di una seconda tratta? È vero che Perugia ha un’assoluta necessità di collegamenti tra il centro e la periferia, ma per questo occorre potenziare, e non tagliare, le corse urbane, con autobus più piccoli ma più frequenti, e investire sui servizi ferroviari ex Fcu, un tempo fiore all’occhiello di tutta l’Umbria! Noi del Movimento per Perugia, pertanto, appoggiamo la scelta di Romizi di rinunciare alla nuova tratta del minimetrò e ci auguriamo che la nuova amministrazione riesca ad attuare le giuste decisioni per rilanciare i collegamenti di Monteluce e di tutta la città!
Carla Spagnoli
Presidente onorario del Movimento per Perugia

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*