Carla Spagnoli: “La Regione continua ad assumere nuovi dirigenti e istruttori”

Carla Spagnoli

da Carla Spagnoli (Presidente onorario del Movimento per Perugia)
Lo scorso settembre avevamo denunciato il “blitz” dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale per assumere un nuovo dirigente e due istruttori con la delibera “balneare” N. 486 del 16 luglio 2014. Il 27 marzo scorso sul sito della Regione è stato pubblicato l’elenco delle domande ammesse ai concorsi le cui pratiche, con ogni probabilità, verranno espletate subito dopo le elezioni regionali: si sa, prima delle elezioni è meglio “non dare nell’occhio” e fare nuove assunzioni…

Ancora una volta ribadiamo l’inutilità di assumere l’ennesimo dirigente regionale e altri funzionari da “scegliere” tra pochi eletti con concorso! In una fase storica di forti tagli in tutti gli enti statali e soprattutto locali qual è il motivo di queste nuove assunzioni nella Regione Umbria? Che senso ha assumere dirigenti e istruttori se la Regione tra qualche anno si troverà in organico altri dirigenti per effetto del ridimensionamento delle province e delle società partecipate? A che servono queste assunzioni se lo stesso Consiglio Regionale dalla prossima legislatura sarà ridotto del 33% e passerà a 20 consiglieri? Perché l’Ufficio di Presidenza presieduto da Eros Brega non ha tenuto conto degli esuberi del comparto della dirigenza in Regione?

È chiaro che la scelta di assumere nuovi dirigenti regionali, oltre a essere vergognosa, non risponde ad alcuna concreta necessità se non quella, forse, di qualche politico della Regione stessa, nel pieno della campagna elettorale! Ricordiamo che la delibera è stata votata dall’Ufficio di Presidenza all’unanimità, con i voti favorevoli dei due consiglieri di “destra”, uno di Città di Castello e l’altro di Terni… L’interesse politico di queste assunzioni sembra essere talmente forte da superare ogni considerazione di logica e buona amministrazione…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*