Cantine Goretti, assessore Casaioli in visita

Cantine Goretti, assessore Casaioli in visita.

Cantine Goretti, assessore Casaioli in visita.

L’Assessore al Commercio Artigianato e Mobilità Cristiana Casaioli si è recata ieri in visita alle Cantine Goretti, nella sede storica dell’azienda a Pila di Perugia, gestita dalla famiglia da ben quattro generazioni.

Obiettivo della visita conoscere da vicino una delle realtà vitivinicole più significative della regione, in cui forte è il legame con il territorio, ma anche l’attenzione all’innovazione, con una cantina tecnologicamente all’avanguardia e un eliporto a disposizione degli ospiti e degli enoturisti.

“L’amministrazione comunale è vicina alle imprese locali –ha detto l’Assessore- perché rappresentano non solo un valore aggiunto, ma un vero e proprio strumento di valorizzazione e promozione del territorio. Particolarmente significativo –ha concluso l’assessore- è l’apporto che le imprese come Goretti danno allo sviluppo dell’area in cui sono localizzate, perché attraverso la tipicità dei loro prodotti, l’elevata qualità degli stessi e la forte connotazione territoriale, fungono da volano alla conoscenza di quelle zone e al loro sviluppo culturale ed economico.”

Nel corso dell’incontro, l’Assessore, accompagnata dalla famiglia Goretti, ha potuto visitare non solo la cantina, circondata dai vigneti della Doc Colli Perugini, ma anche la torre trecentesca, recentemente restaurata, che è l’emblema delle etichette Goretti. Baluardo della tenuta, la torre è divenuta oggi il fulcro polifunzionale della cantina con enoteca, sala degustazioni, cucina e camere per i trattamenti di Wine Therapy.

All’ingresso della Torre, peraltro, si trova anche una riproduzione della grande statua di Aulo Metello, cosiddetto l’Arringatore, il cui originale fu ritrovato proprio nella tenuta della famiglia e che, peraltro, dà il nome al vino più noto della cantina.

Cantine Goretti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*