Canile comunale: oggi si compie un iter avviato nel 2011

Ora si dia il via ai lavori e si realizzi anche il cimitero degli animali

Canile comunale: oggi si compie un iter avviato nel 2011
Facciamo Cagnara

Canile comunale: oggi si compie un iter avviato nel 2011

da I Consiglieri Comunali Emanuela Mori (PD) e Nilo Arcudi (Socialisti Riformisti) – Esprimiamo apprezzamento per il completamento dell’iter amministrativo relativo alla ristrutturazione del Canile pubblico di Collestrada. Tale intervento, molto atteso e auspicato dagli amanti degli animali da compagnia e più in generale dai cittadini di Perugia, ci consente di riqualificare una struttura fondamentale per la qualità della vita degli amici a quattro zampe.

La città di Perugia, dimostrando grande attenzione e sensibilità verso queste tematiche, si conferma ancora una volta all’avanguardia, risultando sempre più vicina ai canoni di una “città pet-friendly”.

Come forze di centro sinistra in questi anni ci siamo fortemente impegnati e abbiamo creduto nel progetto complessivo di riqualificazione delle due strutture di Perugia. Dopo gli interventi di ristrutturazione del Rifugio Enpa che ha consentito a questa struttura di divenire un modello nazionale – citata anche dal settimanale Panorama come “eccellenza a cinque stelle” – abbiamo proceduto con determinazione ed attenzione concentrandoci sul Canile comunale di Collestrada Sezione sanitaria, che aveva seriamente necessità di interventi significativi.

Tale percorso si è avviato con l’impegno dell’Amministrazione comunale già nel 2011: la città di Perugia allora riuscì ad ottenere un contributo di 150 mila euro dalla Regione Umbria, fondi in precedenza destinati alla realizzazione di una nuova struttura di accoglienza per cani in altri territori limitrofi. Siamo riusciti invece ad intercettare tali risorse, orientandole verso il territorio del comune di Perugia e, più precisamente, a beneficio del canile pubblico.

Una simile procedura molto è stata molto complessa, ed ha visto tempi di attuazione non brevi anche a causa delle caratteristiche dell’area in cui è sito il canile: essa infatti è soggetta a vincoli ambientali, cimiteriali e paesaggistici. Si sta quindi concludendo in maniera positiva un iter iniziato con l’approvazione della variante al Prg e del progetto preliminare di riqualificazione del canile pubblico, avvenuto già nel marzo 2014, con il sostegno dei voti delle forze di centro sinistra e di parte dell’allora minoranza.

Dal marzo 2014 ad oggi la procedura, come noto, ha visto la pratica seguire un iter amministrativo complesso passando agli uffici della Provincia, poi della Regione e si completa oggi con l’approvazione della Variante adottata nel 2014.

Ribadiamo quindi la nostra soddisfazione e, cogliamo l’occasione per invitare l’Amministrazione comunale a portare avanti anche il percorso per la realizzazione di un cimitero per gli animali.
Il centro sinistra era riuscito ad acquisire al Comune un’area limitrofa al Rifugio per animali, tanto che la pratica in questione è già stata predisposta e i relativi atti definiti. Tuttavia la procedura burocratica sembra essersi arenata dal rinvio nella Commissione consiliare competente risalente al lontano dicembre 2014. Invitiamo quindi l’Amministrazione a riattivare con sollecitudine l’iter amministrativo di questo atto, di modo che esso possa essere sottoposto al Consiglio comunale e i relativi lavori partire al più presto.

Canile comunale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*