Bravi, “Sull’Ast, il governo non si giri dall’altra parte”

Intervenendo all’iniziativa con Gianni Cuperlo, il candidato Pd al Consiglio regionale, Mario Bravi, ha sottolineato la “centralità della questione Ast e l’esigenza che vengano ascoltate le ragioni dei sindacati metalmeccanici ternani, che hanno chiesto al ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, di fare un tavolo, senza che sia stata data loro risposta positiva.

Considero inaccettabile l’atteggiamento del ministro verso la giusta richiesta di un incontro sollecitato dai sindacati. Il governo si deve attivare da subito per garantire il consolidamento e il futuro del sito ternano. Come ha sottolineato anche la Fiom Cgil, deve essere superato rapidamente il grave atteggiamento del Mise e del Governo.

Il polo siderurgico ternano è una priorità produttiva, uno dei punti fondamentali dell’economia regionale, tanto che incide sul Pil umbro per il 20%. Dopo l’accordo del dicembre scorso e dopo la grande mobilitazione messa in atto dai lavoratori, occorre che il ministro non si giri dall’alta parte e accolga invece le richieste dei metalmeccanici ternani. Anche la politica umbra deve farsi carico di questa fondamentale esigenza, che deve diventare priorità di tutti gli schieramenti”.

Taccuino:
Domenica 24 maggio, alle 10 alla partenza della Marcia della scuola “Noi…la vera scuola”.
Domenica 24 maggio, inaugurazione della sede del comitato elettorale di Ponte San Giovanni, alle 10.30 in via Manzoni 45.
Domenica 24 maggio, partecipazione a Spello alle 11.15 all’incontro dei candidati del territorio insieme a Catiuscia Marini in piazza Kennedy.
Domenica 24 maggio, incontro con l’associazione Tre Mondi alle 12.30 a Spoleto.
Domenica 24 maggio, assemblea pubblica alle 17.30 a Bagnara di Nocera Umbra.
Domenica 24 maggio, incontro con i Giovani democratici di Foligno alle 21.30, nella loro sede.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*