Bravi: “Serve un confronto col mondo della scuola”

Mario Bravi

Bisogno riaprire un confronto con il mondo della scuola. Partono da qui le considerazioni di Mario Bravi, candidato Pd al Consiglio regionale, che durante il “Viaggio in treno nel cuore dell’Umbria. Lavoro e sviluppo” di venerdì prossimo terrà un incontro proprio su questo tema.

“Durante il mio viaggio in treno di venerdì, che attraverserà tutta l’Umbria – dice Bravi – ci saranno una serie di incontri, nelle diverse tappe. Fra questi, è particolarmente significativo quello dedicato alla scuola, al Cva di Ponte San Giovanni. Fra i presenti, ci sarà anche Stefano Fassina, uno dei parlamentari che propone emendamenti di modifica al Ddl sulla scuola.

Dopo la riuscita storica dello sciopero del 5 maggio, che in Umbria ha visto una partecipazione superiore alla media nazionale, per il Governo Renzi questo diventa un terreno di verifica fondamentale per riaprire il dialogo col mondo del lavoro. Non sarebbe accettabile, infatti – conclude il candidato Pd – che un governo che si richiama al centrosinistra non facesse un confronto vero con chi lavora nel settore: non si gestiscono riforme così importanti senza gli operatori”.

All’incontro, che si terrà venerdì 15 maggio al Cva di Ponte San Giovanni alle 11.45, saranno presenti i parlamentari Stefano Fassina e Miguel Gotor ed interverranno i responsabili sindacali della scuola: Domenico Maida (Flc Cgil), Ivana Barbacci (Cisl scuola), Franco Gaiardoni (Uil scuola), Susanna Costantini (Snals).

Taccuino elettorale:

Giovedì 14 maggio, 9.30, incontro con la gente al mercato Gualdo Tadino.

Giovedì 14 maggio, Spello, 18.30, incontro alle Terme Francescane.

Venerdì 15 maggio, “Viaggio in treno nel cuore dell’Umbria. Lavoro e sviluppo”: San Sepolcro (partenza alle 8.11), Città di Castello (arrivo alle 8.28, incontro su “Agrindustria, una risorsa per l’Alta Umbria” a bar Tre Bis, partenza alle 10.40), Perugia-Ponte San Giovanni (arrivo alle 11.20, incontro alle 11.45 al Cva di Ponte San Giovanni su “Scuola, dopo il grande sciopero.

Riaprire il confronto e cambiare verso”, partenza alle 14.31), Marsciano (arrivo alle 15, incontro alla stazione su “Lavoro precario. Chi lo provoca, chi lo subisce. Voltare pagina”, partenza alle 16.27) e Terni (arrivo alle 17.21, incontro all’Hotel Michelangelo su “L’industria ternana vitale per l’Umbria e per il Paese. Sosteniamola”).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*