Capodanno, fuochi d’Artificio, Perugia sceglie quelli a basso impatto rumoroso

L’amministrazione invita tutti quei cittadini che acquisteranno articoli pirotecnici a comprare solo articoli legali, ad usarli in maniera conforme a quanto specificato in etichetta

Capodanno, fuochi d’Artificio, Perugia sceglie quelli a basso impatto rumoroso

In occasione del Capodanno il Comune di Perugia sceglie di salutare l’arrivo dell’anno nuovo con uno spettacolo pirotecnico a basso impatto rumoroso, che predilige la visione scenica a quella sonora, nel rispetto di quei cittadini che amano la consolidata tradizione dei fuochi d’artificio ma anche di coloro che non li vorrebbero, compresi gli amici a quattro zampe.

Allo stesso tempo, l’amministrazione invita tutti quei cittadini che acquisteranno articoli pirotecnici a comprare solo articoli legali, ad usarli in maniera conforme a quanto specificato in etichetta e a privilegiare semmai quei fuochi indicati come a basso rischio e a bassa rumorosità, dimostrando sensibilità e garantendo la propria e l’altrui incolumità.

Assessore Cristina Casaioli

“Gli spettacoli pirotecnici sono una consuetudine consolidata in ogni parte del mondo per festeggiare il Capodanno –sostiene l’Assessore al Commercio, Artigianato e Mobilità Cristiana Casaioli- e ritengo che la scelta che l’amministrazione perugina ha fatto quest’anno sia un giusto compromesso tra diritti e interessi di tutti. Il nostro compito di amministratori è, piuttosto, quello di contrastare la vendita e l’utilizzo di fuochi illegali che rappresentano non solo un grave danno economico ma un altrettanto importante rischio per l’incolumità pubblica.”

“Non dimentichiamoci –prosegue l’assessore- che, dall’altro lato, dietro ai fuochi d’artificio c’è un mondo di aziende e di famiglie che vive di un lavoro legale, che paga regolarmente le tasse, che grazie alla elevata professionalità riesce ad ottenere i dovuti permessi per portare avanti l’attività. Se, un giorno, il senso comune dovesse cambiare radicalmente, allora assisteremo all’abbandono spontaneo di questa tradizione, senza forzature.”

Capodanno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*