Bollo auto storiche, Polidori (FI), Governo sani disparità trattamento altre regioni

In Umbria, dove gli appassionati e operatori sono molti, assisteremo con ogni probabilità ad un esodo di massa

Mutui, Polidori (FI), Governo sfila chiavi casa da tasche italiani
Polidori

Bollo auto storiche, Polidori (FI), Governo sani disparità trattamento altre regioni

«Ho interrogato il Ministro dell’Economia e delle Finanze nella speranza di rimediare al pasticcio – l’ennesimo – venutosi a creare con la cancellazione della facoltà concessa alle singole Regioni di esentare dal pagamento del bollo di circolazione auto e moto riconosciuti di interesse storico. Con la Stabilità 2015, infatti, l’esenzione è tata fatta salva solo per le regioni che avevano già legiferato in tal senso. Come era facilmente prevedibile, tale decisione ha determinato di fatto una disparità di trattamento tra i possessori di veicoli e motoveicoli ultraventennali residenti in territori dispensati ed altri in cui  al contrario la tassa si paga».

Lo ha dichiarato la capogruppo di FI in Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo, On. Catia Polidori, che ha spiegato: «Ho ritenuto di intervenire perché considero quella delle auto e moto storiche una bella tradizione italiana, che come tale lo Stato dovrebbe tutelare e incentivare, non certo colpire. In Umbria, dove gli appassionati e operatori sono molti, assisteremo con ogni probabilità ad un esodo di massa nella vicina Emilia Romagna, che gioco forza danneggerà un settore florido con un notevole indotto economico».

auto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*