Bellezza e qualità per il futuro dell’Umbria, Leonelli, Marini e Cucinelli

parteciperà sottosegretario Nannicini alla Villa del Colle del Cardinale

Bellezza e qualità per il futuro dell’Umbria, Leonelli, Marini e Cucinelli
brunello cucinelli

Bellezza e qualità per il futuro dell’Umbria, Leonelli, Marini e Cucinelli  “Bellezza e qualità sono il dna dell’Umbria. Che diventino, ora, il cuore di una visione strategica per il futuro dell’Umbria attraverso quattro principali direttrici tematiche e le loro declinazioni: riqualificazione, promozione, paesaggio e cultura”. Così, in una nota, il segretario regionale del Pd Umbria Giacomo Leonelli, presentando l’iniziativa dal titolo “Bellezza e qualità, i talenti dell’Umbria per lo sviluppo e l’occupazione”, organizzata dal Pd regionale e in programma venerdì 22 luglio, a partire dalle 18.00 presso la Villa del Colle del Cardinale (Colle Umberto, Perugia), ospiti la presidente Catiuscia Marini, l’imprenditore Brunello Cucinelli e il sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri Tommaso Nannicini. “L’Umbria – sottolinea Leonelli – ha un grande patrimonio artistico, culturale e paesaggistico la cui cura e valorizzazione può rappresentare l’asse portante di una strategia di sviluppo tesa a trasformare bellezza e qualità in talenti dell’Umbria.

Attraverso la riqualificazione, provando ad intercettare le nuove domande del mercato e valorizzando gli aspetti unici della nostra regione, ad esempio investendo nei borghi meno noti e incentivando la riqualificazione delle aree industriali dismesse perché diventino attratto di risorse private; attraverso lapromozione, confezionando il nostro migliore biglietto da visita per attrarre anche mercati emergenti, incentivando l’adeguamento delle strutture ricettive e la produzione di materiale divulgativo multilingue, intercettando le esigenze del turismo per famiglie attraverso proposte innovative e coinvolgenti, come, ad esempio, la realizzazione di parchi tematici attinenti al territorio; attraverso il paesaggio, perché bellezza e qualità passano necessariamente dalla tutela del paesaggio che deve anche essere valorizzato attraverso il coinvolgimento diretto delle comunità locali che per prime sono consapevoli che solo un territorio difeso nella sua vocazione originaria può essere fattore di sviluppo; attraverso, infine, la cultura, con bellezza e qualità legate sempre più ad approcci innovativi per la promozione culturale.

Le nostre biblioteche e i nostri musei dovranno essere luoghi di conoscenza del territorio e sempre più connessi tra loro. luoghi in cui incentivare e sperimentare nuove forme di accesso con particolare attenzione a giovani e giovanissimi”. L’evento rappresenterà anche l’occasione per un visita alla Villa del Colle del Cardinale e al termine dei lavori sarà offerto un aperitivo di saluto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*