Primi d'Italia

Baratto Amministrativo, Bori e Bistocchi PD, amministrazione Romizi è in colpevole ritardo

Purtroppo oggi, durante la seduta del Consiglio Comunale, è stata discussa una mera modifica regolamentare che ancora non permette l’attuazione del Baratto Amministrativo

Baratto Amministrativo, Bori e Bistocchi PD, amministrazione Romizi è in colpevole ritardo

Baratto Amministrativo, Bori e Bistocchi PD, amministrazione Romizi è in colpevole ritardo
Da Gruppo PD
PERUGIA – Dopo tre anni dall’istituzione del “Baratto Amministrativo” con lo Sblocca Italia del 2014 il Comune di Perugia non ha ancora presentato un regolamento attuativo. Vista la lentezza dell’amministrazione come consiglieri di una Minoranza responsabile e non rissosa abbiamo presentato nel 2015 una proposta volta a sollecitare Sindaco e Giunta ad attuare il così detto Baratto Amministrativo, venendo incontro alle richieste di cittadini e associazioni che intendono avvalersi di questo strumento per poter pagare i tributi locali.

Il centro-destra, ostile a priori a qualsiasi proposta venga fatta dalle minoranza, senza entrare nel merito ha deciso di bocciare la proposta dal 2015 ad oggi e il Baratto Amministrativo è rimasto lettera morta a Perugia. Nel frattempo molti comuni grandi e piccoli di tutta Italia hanno istituito dei regolamenti volti a permettere questa forma di pagamento dei tributi e delle tasse locali ottenendo un duplice risultato: da una parte molti cittadini in difficoltà possono pagare IMU, TASI etc. dall’altro parchi cittadini, marciapiedi e spazi pubblici sono manutenuti in un momento storico in cui le pubbliche amministrazioni risentono grandemente dei problemi di bilancio ed hanno sempre meno disponibilità economiche da destinare alle manutenzioni.

Purtroppo oggi, durante la seduta del Consiglio Comunale, è stata discussa una mera modifica regolamentare che ancora non permette l’attuazione del Baratto Amministrativo: l’amministrazione Romizi sta condannando la nostra città ad un colpevole ritardo, frutto di una inerzia nel governo del Comune che va a discapito dell’intera collettività cittadina.

Per scuotere Sindaco e Giunta dal torpore abbiamo presentato un nuovo ordine del giorno sul Baratto Amministrativo con la pressante richiesta di istituire quanto prima un regolamento in merito attingendo anche alle esperienze già testate in altri comuni d’Italia, che abbiamo allegato alla proposta. Auspichiamo che quanto prima Perugia si metta in pari con il resto dei comuni d’Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*