Attilio Solinas (PD): “Dobbiamo imparare dagli imprenditori e dai professionisti”

Più di 200 persone ieri sera si sono riunite all’Etruscan Chocolate per la cena di sostegno alla candidatura di Attilio Solinas. Presenti molti operatori del mondo della sanità, esponenti del mondo accademico e dell’imprenditoria di successo tra cui Brunello Cucinelli. Il candidato Pd ieri sera ha ricordato: «Dobbiamo imparare dagli imprenditori e dai professionisti come ripensare il nostro sistema economico: economia sostenibile, rilancio del lavoro, investire sulle aziende virtuose che fanno innovazione e si confrontano sul mercato internazionale».Sul tema della salute ha poi aggiunto:

«Gli indici di soddisfazione della popolazione, anche in merito alla sanità, sono positivi, anche grazie al lavoro continuo degli operatori: infermieri, pos , medici e tutte le figure che si prodigano ogni giorno per far funzionare ospedali , laboratori e e strutture sanitarie.Ma ci sono ancora persone nelle barelle dei corridoi e si deve potenziare il sistema delle cure primarie nella sanità territoriale».

Oltre ai rappresentanti del Pd locale e regionale, a dare sostegno al gastroenterologo perugino è intervenuta anche Catiuscia Marini. La governatrice ha sottolineato: «Il nostro territorio deve saper cogliere le opportunità messe a disposizione dalle riforme e la candidatura di un perugino autentico come Attilio, che mette a disposizione la sua professionalità di medico, non può che esserci d’aiuto».

Ringrazio la nostra Presidente per aver preso parte alla serata elettorale dedicata a Perugia e di aver sostenuto con le sue parole le istanze e le prospettive della nostra città, manifestando la volontà di impegnarsi per il suo rilancio e per assegnarle una giusta rappresentanza negli assetti futuri dell’istituzione regionale

Estratti del discorso:

“Grazie a tutti per essere venuti, i primi che ringrazio sono i ragazzi che studiano medicina, che sono sempre con me e con cui mi confronto tutti giorni. Poi voglio ringraziare chi nel partito si sta spendendo per me.Io vengo della medicina e ho fatto questa scelta perché mi è stato chiesto. Credo che nella vita si anche bello cambiare e la politica, quella vera, è l’attività più alta che esista, se fatta in favore della comunità. Voi vedete nel video dei Pink Floyd che c’è un muro, io immagino che quel muro rappresenti la frattura fra politica e cittadini e farò di tutto per abbattere quel muro.

E non posso non parlare di questa crisi, che ancora incide sulla vita delle persone e non ne fa arrivare tante a fine mese. Nonostante tutto, l’Umbria ha tenuto sull’economia, ma dobbiamo fare ancora di più. Io sto andando a lezione da due economisti come Luca Ferrucci e Lucio Caporizzi per capire quali sono le ricette migliori per ripensare il nostro sistema economico: economia sostenibile, rilancio del lavoro, investire sulle aziende virtuose che fanno innovazione e si confrontano sul mercato internazionale.

Gli indici di soddisfazione della popolazione, anche in merito alla sanità , sono positivi, anche grazie al lavoro continuo degli operatori: infermieri, pos , medici e tutte le figure che si spendono ogni giorno per far funzionare ospedali laboratori e e strutture sanitarie.Ma ci sono ancora persone nelle barelle dei corridoi. Vi chiedo di confermare il centrosinistra in Umbria per continuare a lavorare con lo scopo di migliorare qualità ed eccellenza.

L’attività legislativa deve essere sempre condivisa con le categorie e con i rappresentanti della società civile.spero se sarò eletto di poter aprire con le persone che mi sostengono un confronto continuo sui temi cruciali per l’Umbria. Non mi riferisco solo a questa città, ma Perugia deve essere rilanciata: a partire dalla sanità, passando per le infrastrutture e la gestione dei fondi europei. Anche Spoleto è parte del mio cuore, è una capitale culturale. Facciamo volare l’Umbria e facciamo volare Perugia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*