Ast-Tk, ministro Guidi tenta il ritiro del piano, Thyssen prende tempo

Si conclude il lungo pomeriggio di trattative al Mise. L’incontro è andato avanti a fatica e proseguito con una serie di incontri separati.

Il ministro Federica Guidi ha formulato una proposta ai manager della Thyssen Krupp: 30 giorni per il negoziato, intanto fermate i 550 esuberi. Ma la risposta di Tk si fa attendere, anche se l’azienda ha aperto uno spiraglio. La Guidi ha quindi chiesto il ritiro delle procedure di mobilità e ha proposto di darsi 30-40 giorni per provare a trovare un accordo, una sorta di proposta alternativa.

Si sono presi tempo fino a lunedì per dare una risposta definitiva. La Thyssen – da quanto appreso – sembra si orientata ad accogliere la proposta del ministro Guidi. Il titolare del dicastero dello sviluppo economico sembra essere riuscita a fare breccia nei vertici tedeschi.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti governativi, quelli dell’azienda, gli esponenti delle istituzioni locali e quelli dei sindacati territoriali e nazionali. Si è trattato del primo ufficiale appuntamento di vertice dopo la formalizzazione nel luglio scorso del piano industriale di TK che prevede 550 esuberi per la storica acciaieria di viale Brin.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*