Arriva Nichi Vendola a Perugia per dar manforte a Catiuscia Marini

Il leader di Sinistra ecologia e Libertà, Nichi Vendola, è arrivato oggi a Perugia per da manforte alla campagna elettorale di Catiuscia Marini. “Ovunque sia possibile costruire un arricchimento programmatico – ha detto -, sarebbe da irresponsabili non mettersi a lavorare. E non cogliere nella penetrazione della Lega Nord e nella destra il principale avversario e” un errore di miopia”. “Noi speriamo che il Pd – ha detto Vendola – nei territori laddove ha da rivendicare le prerogative delle comunita” locali possa insegnare qualcosa a Matteo Renzi su quanto sia sbagliata la deriva dell”autoritarismo a cui ci sta portando”. E poi un commento, preoccupato, su quella foto, diffusa dal candidato presidente del centro destra, Claudio Ricci, che nei giorni scorsi aveva suscitato anche la replica dei frati di Assisi: con Matteo Salvini su una ruspa che stringe la mano allo stesso Ricci, e sullo sfondo l”esterno probabilmente di una chiesa con un dipinto con San Francesco.

“Per noi – ha detto Vendola – e” indispensabile difendere, sviluppare e innovare l”esperienza del centro sinistra in Umbria anche perche” dall”altra parte c”e” chi prova un po” rozzamente a mettere insieme San Francesco e Matteo Salvini e quindi questa e” una ragione sufficiente per essere allarmati e per difendere le nostre bandiere”. Nel corso dell”incontro gli esponenti della lista Umbria piu” uguale hanno ribadito la distanza dal governo nazionale: “Noi siamo critici nei confronti delle politiche del governo – e” stato sottolineato – ma qui noi stiamo ragionando insieme agli umbri per costruire il futuro della nostra regione”. Un aspetto che la candidata Marini – dopo avere ricordato di avere voluto una legge elettorale regionale che salvaguardasse il pluralismo – ha commentato cosi”: “Il contributo di un soggetto politico come la lista Piu” uguale e” un contributo non secondario, ma investe l”idea di futuro della nostra regione. Si misura sulle proposte di governo, sulla sfida programmatica, sulle scelte anche di cambiamento e di innovazione. E” importante l”apporto di una dimensione di una sinistra, dell”essere sinistra, a cui non possiamo rinunciare che e” quella dei diritti civili e della dignita” delle persone”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*