Arresti truffa malati Sla, assessore Barberini, bene operazione polizia Terni

figure professionali coinvolte agivano al di fuori strutture sanitarie pubbliche

Terremoto, Barberini scrive ad Alfano per sospensione invio migranti

Arresti truffa malati Sla, assessore Barberini, bene operazione polizia Terni TERNI – Esprime soddisfazione l’assessore regionale alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, per la brillante operazione compiuta dalla polizia di Terni che ha permesso di  smantellare un’associazione per delinquere finalizzata a truffare persone affette da gravi malattie neurodegenerative, divulgando attraverso Internet un ‘protocollo medico’ di nessuna efficacia.  Esprimendo apprezzamento per il lavoro compiuto dalla polizia, l’assessore ha “ringraziato” le forze dell’ordine “per aver posto fine a una vicenda vergognosa che speculava sulla salute e sulla fragilità di persone che vivono situazioni di estrema difficoltà”.

L’assessore ha inoltre voluto evidenziare “che le figure professionali coinvolte nella truffa agivano tutte al di fuori di strutture sanitarie pubbliche”, ribadendo che, “in Umbria, le corrette terapie per le malattie neurodegenerative vengono erogate attraverso le Usl”.  Barberini ha infine ricordato che “nella nostra regione è massima l’attenzione verso le persone affette da malattie profondamente invalidanti come quelle neurodegenerative, così come si presta massimo ascolto ai bisogni delle famiglie di questi pazienti, e per migliorare servizi e percorsi di sostegno a loro favore, recentemente, sono stati istituiti due tavoli tecnici con esperti e rappresentanti delle maggiori associazioni umbre interessate”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*