Approvato il nuovo modello organizzativo della struttura di palazzo Cesaroni

L'Ufficio di Presidenza ha approvato il progetto di cambiamento organizzativo della struttura non dirigenziale di Palazzo Cesaroni

Direttore Generale, gioco poltrone del PD crea una figura priva di responsabilità

Approvato il nuovo modello organizzativo della struttura di palazzo Cesaroni Perugia – L’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato il progetto di cambiamento organizzativo della struttura non dirigenziale di Palazzo Cesaroni. “L’atto – ha spiegato la presidente Donatella Porzi -, elaborato dal Servizio Studi, valutazione delle politiche e organizzazione, con la supervisione della Segreteria generale, è finalizzato a promuovere la cosiddetta ‘Amministrazione di risultato’, quella cioè che oltre alla legittimità e correttezza della propria azione, mira soprattutto al raggiungimento di alti livelli di efficienza ed efficacia. Obiettivi questi – sottolinea – che sono ‘sfidanti’ per l’Istituzione, sia sul versante della ‘produzione di valore sociale’ quale fattore di accrescimento della competitività territoriale, sia per il rafforzamento della vita democratica della nostra regione”.

 

L’intervento, come spiega  la presidente Porzi, “ha ridisegnato gli assetti delle funzioni non dirigenziali mediante l’istituzione complessiva di 25 posizioni organizzative, 6 in meno  rispetto alle 31 precedentemente istituite, prevedendo quindi un taglio di oltre il 20 per cento e realizzando, al contempo, una razionalizzazione della struttura e un sostanziale risparmio economico. Con l’approvazione del progetto – aggiunge – si avvia dunque, a livello sperimentale, un nuovo modello organizzativo teso a valorizzare le competenze, l’autonomia e la responsabilità delle risorse umane e a sviluppare il lavoro per progetti che coinvolge trasversalmente più servizi, più settori attraverso l’integrazione di competenze e professionalità”.

 

Le scelte contenute nel nuovo modello organizzativo della struttura di Palazzo Cesaroni sono in continuità con le decisioni tese già adottate dall’Ufficio di Presidenza e finalizzate ad elevare gli standard di efficienza, qualità e trasparenza: Piano della performance 2016-2018; Nuovo Sistema informativo dell’Assemblea legislativa (Sial); Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019; le Linee di indirizzo per la formazione del personale dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria; Piano triennale di Azioni positive 2017-2019 e la definizione degli obiettivi strategici.

 

“Un complesso di strumenti – conclude Porzi – volti a rendere più semplice, moderna e dinamica questa Assemblea, rilanciando la comunicazione tra il massimo livello di rappresentanza politica regionale e la comunità dei cittadini e delle loro forme di organizzazione economica, sociale e culturale”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*