Antonio Bartolini è a Trento per il fascicolo sanitario

L'assessore alla Sanità è insieme al direttore, Walter Orlandi, come si vede dalle foto

Terremoto, giunta nomina Walter Orlandi referente sanitario regionale

Antonio Bartolini è a Trento per il fascicolo sanitario

da Antonio Bartolini
“Vorrei tranquillizzare il consigliere regionale Andrea Liberati riguardo alle risposte alla sua interrogazione relativa alla ipotesi di presenza di amianto negli stabilimenti Thyssen Krupp di Terni e Sgl Carbon di Narni. Ritengo che le domande poste siano assolutamente importanti e le risposte che avrei dato in Consiglio regionale sono state già istruite e definite per iscritto e sarà mia cura fargliele pervenire a stretto giro”. E’ quanto afferma l’assessore regionale Antonio Bartolini in risposta alle dichiarazioni del consigliere regionale Andrea Liberati.

“Converrà con me il consigliere Liberati – sostiene Bartolini – che anche le questioni dell’innovazione e della digitalizzazione della pubblica amministrazione sono temi altrettanto importanti per il futuro dell’Umbria e soprattutto per i cittadini, come il Fascicolo Sanitario Elettronico. Uno strumento che avrà un grande impatto nella gestione della salute dei cittadini”.

“Ecco perché – aggiunge l’assessore – mi sono recato oggi a Trento alla Fondazione Bruno Kessler, uno dei principali poli di eccellenza italiana in questo settore, con l’Assessore alla salute e alle politiche sociali Luca Zeni, della Provincia di Trento, per una analisi delle applicazioni digitali e la piattaforma per i servizi sanitari rivolti ai cittadini in uso nella loro provincia. Un impegno – conclude – deciso congiuntamente oltre un mese fa”.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è uno strumento che avrà un grande impatto nella gestione della salute dei cittadini.

Oggi alla Fondazione Bruno Kessler di Trento, con l’Assessore alla salute e alle politiche sociali Luca Zeni, stiamo visionando le applicazioni digitali e la piattaforma per i servizi sanitari rivolti ai cittadini in uso nella loro provincia.

La piattaforma TreC consente ai Cittadini di consultare in ogni momento tutti i propri referti on-line, di tenere un diario della propria salute, di consultare le ricette farmaceutiche e specialistiche, di pagare on line una o più prestazioni sanitarie e di gestire. Un modello interessante.

Antonio Bartolini è a Trento

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*