Alta velocità, stazione Medioetruria: Trenitalia e Ntv interessati al progetto

Il progetto per la realizzazione della stazione Medioetruria incontra il pieno interesse dei due operatori dell’Alta velocità, Trenitalia e Ntv. È questo l’esito principale della riunione che si è svolta, giovedì 14 maggio, a Firenze dove, alla presenza dei rappresentanti delle Regioni Umbria e Toscana, tra questi, l’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti Silvano Rometti, si è riunito il tavolo tecnico incaricato di valutare la fattibilità del progetto per la realizzazione della nuova stazione ferroviaria sulla linea dell’Alta velocità Firenze-Roma. Per la prima volta, alla riunione hanno partecipato rappresentanti ai massimi livelli dei due gestori delle linee dell’Alta velocità: Vincenzo Soprano, amministratore delegato di Trenitalia, ed Emanuele De Santis e Francesco Fiore, dirigenti di Ntv, Nuovo trasporto viaggiatori. “La migliore idea di questo mandato amministrativo – ha detto l’assessore Rometti – diventa realtà”. “Da un’analisi delle potenzialità del nuovo scalo – ha spiegato Rometti -, è emerso come il bacino di interesse della stazione, pari a circa 2 milioni e mezzo di potenziali utenti, avrebbe dimensioni analoghe a quello della stazione Mediopadana che è stata realizzata in Emilia Romagna. Ed è già questo per Trenitalia e Ntv un elemento fondamentale per considerare di interesse la realizzazione di un nuovo scalo intermedio tra Firenze e Roma”. A questo primo riscontro seguiranno altri approfondimenti volti a comprendere meglio non solo le dimensioni del bacino per i residenti, ma anche la sua attrattività sotto il profilo turistico. Sarà questo uno dei prossimi compiti del tavolo tecnico che, in parallelo, continuerà a lavorare sulla possibile localizzazione della stazione: l’esito conclusivo dei lavori del tavolo, infatti, consisterà nell’individuazione di alcuni siti di cui si evidenzieranno potenzialità e criticità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*