Aldo Tracchegiani, serata finale per la Vittoria!

Umbria, sanità e Pd, ovvero: "Come ti distruggo un'eccellenza"

Ebbene siamo arrivati al termine di questa campagna elettorale. Combattuta, energica, fiera, che Aldo Tracchegiani (FI), candidato al consiglio regionale dell’Umbria concluderà invitando sostenitori, amici e collaboratori per ringraziarli di tutto l’impegno morale e fattivo che hanno profuso, Giovedì 28 maggio ore 20.30 circa, presso il Ristorante “Il Caminetto” – Via Settecamini, 13 – Campello sul Clitunno (PG).

“E’ stata una campagna elettorale molto dura ma a mio favore ho il fatto che per Forza Italia sono l’unico candidato che potrebbe fare qualcosa di concreto per la città di Spoleto e per tutta l’Umbria – dichiara, soddisfatto, Aldo Tracchegiani (FI) – non essendo stato espresso alcun candidato dalla parte opposta, fatto, peraltro, che si verifica per la prima volta nella storia di Spoleto: una città a vocazione “rossa” che deve seguire l’esempio del capoluogo di Regione che ha avuto il coraggio e la forza per cambiare: per troppi anni la stessa Regione è stata dimenticata.

L’alternanza è il “sale” della democrazia e sarebbe giusto che anche la Regione, per la prima volta dopo più di quarant’anni, possa avere l’opportunità di cambiare e questo sembra proprio essere il momento giusto. Ora o mai più, direi, in un momento storico e politico in cui a regnare sovrane sono la profonda disaffezione dei cittadini (tutti) nei confronti della politica in generale e l’impotenza, di fronte a tematiche che sono state affrontate nel corso di questa campagna elettorale, per cui l’amministrazione regionale uscente non ha preso provvedimenti seri pur avendo la maggioranza.

A chi su facebook scrive che ci si ricorda dei cittadini solo in campagna elettorale voglio rispondere a tutti in una unica soluzione: sono un medico che svolge la sua professione che è più una “missione” e non sono mai stato una persona che “vive con la politica” come la maggior parte di coloro che con la politica intendono vivere perché si guadagna bene: mi sia consentito dissociarmi da tale situazione.

Ad ogni buon conto – conclude Tracchegiani – vorrei rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che mi hanno appoggiato, sostenuto e operato fattivamente per questa campagna elettorale, alcuni mettendo da parte anche la propria attività lavorativa principale, a chi si è occupato della comunicazione, la vera “anima” di ogni campagna elettorale, a tutti coloro che “materialmente” si sono occupati di ogni evento e, per non rischiare di dimenticare nessuno, a tutti, senza eccezione alcuna, che mi sono stati vicini. Grazie di cuore!”
La vittoria è a portata di mano: basta allungarla tutti insieme per afferrarla e avremo una “Nuova Umbria”.
www.tracchegiani.com

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*