Adriana Galgano, sì a invio di armi e munizioni ai Curdi

Raddoppio Spoleto-Campello, Galgano (CI): tempi biblici, dopo 16 anni basta ritardi
Adriana Galgano

Sì all’invio di armi e munizioni ai peshmerga curdi”. Lo dichiarano i deputati di Scelta civica Adriana Galgano, Mariano Rabino e Andrea Causin a margine della riunione a Montecitorio delle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato sull’Iraq.

“Le tragiche immagini che ci giungono in queste ore dalla Siria del giornalista americano decapitato, sebbene sia ancora da verificarne l’autenticità, mostrano il modus operandi dell’Isis e confermano che inviare armamenti ai peshmerga è l’atto più umanitario che la comunità internazionale e l’Italia possano fare in questa fase – osservano i deputati – stavolta non si tratta di avere la presunzione di ‘esportare la democrazia’ ma di fermare l’avanzata di forze militarmente organizzate che seminano morte e terrore in nome di pretese e distorte motivazioni religiose che non rappresentano il vero Islam e che intendono commettere un vero e proprio genocidio nei confronti dei curdi”.

L’Italia, dicono ancora, “in qualità di presidente di turno dell’Ue, deve assumersi il più presto possibile la responsabilità di proteggere le minoranze minacciate, la cosiddetta ‘responsibility to protect’ prevista dal diritto internazionale. Per questo Scelta Civica sostiene in maniera convinta l’invio, in raccordo con paesi partner e alleati e con l’assenso delle autorita’ centrali irachene, di armi e munizioni ai peshmerga”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*